Home NBA NBA: Luka Doncic formato All Star trascina Dallas alla vittoria, Boston valanga bianco verde sui Sixers
NEW ORLEANS, LA - DECEMBER 3: Luka Doncic #77 of the Dallas Mavericks shoots the ball against the New Orleans Pelicans on December 3, 2019 at the Smoothie King Center in New Orleans, Louisiana (Photo by Layne Murdoch Jr./NBAE via Getty Images) NBA: Luka Doncic formato All Star trascina Dallas alla vittoria, Boston valanga bianco verde sui Sixers

NBA: Luka Doncic formato All Star trascina Dallas alla vittoria, Boston valanga bianco verde sui Sixers

0

Dallas Mavericks 127-114 Los Angeles Clippers

Doveva essere la sfida più equilibrata di tutta la Western Conference ma si sta tramutando in maniera inesorabile in una vera e propria egemonia Texana.

Dallas sempre in partita e sempre in vantaggio in tutti e 4 i periodi, capitanata da uno strepitoso Luka Doncic in versione MVP. Il 77 sloveno mette a referto 28 punti 7 rimbalzi e 8 assist.
Menzione d’obbligo anche per il gigante lettone Kristaps Porziņģis prova di grande solidità fisica e realizzativa con 23 punti e 7 rimbalzi.

Los Angeles paga un terzo quarto disastroso che chiude definitivamente i conti.
Poca solidità difensiva da parte dei Los Angelini che non riescono ad arginare lo strapotere Texano.

Il premio MVP di consolazione andrebbe dato a Kawhi Leonard protagonista di una prova da vero fenomeno.
Per il californiano 35 punti, 2 assist e 10 rimbalzi.

 

Boston Celtics 128 – 101 Philadelphia Sixers

Se sulla carta le due franchigie sembravano alla pari il campo sta dimostrando inesorabilmente il contrario, Boston mette la freccia verso il turno successivo battendo con un sonoro 128 a 101 i Philadelphia Sixers.

I Celtics sfruttano alla grande la vena realizzativa di un sempre fenomenale Jason Tatum, MVP di serata che mette a segno ben 8 triple per un totale di 33 punti 5 rimbalzi e 5 assist.

Per i Sixers il miglio marcatore è Joel Embiid che mette a referto 34 punti 10 rimbalzi e 3 assist ma questo non basta per rimediare alla disfatta.

Dunque 2-0 e giochi praticamente chiusi per i Sixers che dovranno fornire una prova di orgoglio non di poco conto nel prossimo turno.