Home NBA NBA: Lillard toglie la corona a King James! Giannis sconfitto da Orlando, bene Miami contro Indiana

NBA: Lillard toglie la corona a King James! Giannis sconfitto da Orlando, bene Miami contro Indiana

0

Milwaukee Bucks 110 – 122 Orlando Magic

Essere favoriti non sempre paga, lo hanno capito a loro spese i Milwaukee Bucks sconfitti con gran sorpresa ma anche con grandissimo merito dagli Orlando Magic nel primo atto dei play-off.

Ottima prova dalla lunga distanza per la franchigia floridiana ben 16 tiri andati a bersaglio. Orlando precisa e chirurgica come un orologio elvetico nei liberi 18/19 messi a segno che tradotto significa 95% dalla lunetta, e si sa nell’economia di una gara come questa fanno la differenza. Bucks non benissimo in difesa e pigri in attacco il -12 di fine gara ne è il risultato lampante.

La buona prestazione di Giannis Antetokounmpo, incisivo come sempre, non è comunque servita a evitare la sconfitta dei suoi.
Per The Greek Freak 31 punti e 17 assist in 34 minuti giocati.

MVP della gara senza alcun dubbio Nikola Vucevic. Il lungo montenegrino mette a referto 35 punti e 13 rimbalzi.

Indiana Pacers 101 – 113 Miami Heat

“30 anni e non sentirli” potrebbe essere tranquillamente il titolo della partita di ieri di Jimmy Butler.

E si perché ieri il texano classe ’89 è stato protagonista di una gara eccezionale!
Se vieni dal Texas devi essere un po cowboy non è vero? Sangue freddo e sparare più veloce degli altri! Butler lo ha dimostrato, mettendo a segno due triple decisive negli ultimi 4 minuti di gara che hanno regalato vantaggio e sicurezza ai suoi.

Migliori marcatori nelle file dei Pacers Warren e Brogdon entrambi con 22 punti a referto.

Preoccupazione per Victor Oladipo costretto a lasciare in parquet dopo solo 9 minuti di gioco per un colpo all’occhio.

Los Angeles Lakers 93-100 Portland Trail Blazers

Senza alcun dubbio era la sfida più attesa della nottata NBA, una gara che avrebbe messo a confronto due dei giocatori più incisivi di tutta la Lega: Lillard e LeBron James.

A vincere il confronto e a spodestare King James per una notte dal suo trono è stato proprio Dame Dolla con un’altra prestazione da ricordare, non tanto per la mole di punti segnati (34) come ci aveva abituato nella regular season, quanto per l’intensità di gioco regalata e soprattuto per la quantità di triple messe a segno (6) di cui una tirata direttamente da casa sua ad Oakland.

Portland inoltre non sembra aver risentito della gara giocata solo pochi giorni fa contro i Grizzlies, mostrandosi sempre sul pezzo è sempre reattiva nei momenti che contano,  per questo motivo, non possiamo non fare menzione a Carmelo Anthony, autore anche questa volta di una tripla pesantissima allo scadere.

Per LeBron James una gara estremamente positiva dal punto realizzativo e non solo.
Il 23 di Akron mette a referto 28 punti 16 assist e 17 rimbalzi.
Numeri che però non sono serviti agli uomini di Vogel per vincere la partita.

Miglior marcatore dei Lakers, ancora lui Anthony Davis con 28 punti e 11 assist, basse però le percentuali realizzative il -20 di minus/plus ne sono una prova evidente.