fbpx

NBA – LeBron vuole tornare a vincere

È da ormai tanto, troppo tempo che il basket degli Stati Uniti non ha come protagonista una squadra mitica come quella dei Los Angeles Lakers, una delle franchigie più prestigiose della storia. Dagli anni d’oro di Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar a quelli della strana coppia Kobe Bryant e Shaquille O’Neal, i californiani hanno vissuto una serie di trionfi importanti, salvo poi arenarsi in maniera clamorosa dopo il titolo del 2010, nel quale a Kobe si era affiancato allo spagnolo Pau Gasol. Si trattava, però, dell’ultimo canto di un cigno che da quel momento ha più brillato. Quest’anno, tuttavia, c’è un giocatore che vuole riportare la gloriosa squadra giallo-viola al trionfo. Si tratta di LeBron James, per molti uno dei più grandi giocatore di basket della storia, che pochi giorni ha polverizzato un nuovo record, ossia superare i 33.000 punti in carriera, diventando così ufficialmente il quarto marcatore di sempre in NBA dietro Bryant, Karl Malone e Jabbar. 

Quest’anno, dopo un’annata 2018-19 con poche soddisfazioni, il grande campione classe 1984 vuole cambiare una brutta tendenza che ha visto i Lakers affondare sempre di più, allontanandosi dalla gloria storica dei loro 16 titoli NBA. Dopo sei anni senza riuscire neanche ad approdare ai playoff, adesso i Lakers si stanno riprendendo alla grande, come dimostrano le sedici vittorie su diciotto incontri registrate fino a questo momento. La solidità di Lebron, autore fino a questo momento di 26 punti a partita di media, e l’arrivo di alcuni giocatori importanti come Anthony Davis, assicurano al tecnico Frank Vogel un roster di tutto rispetto. Non a caso i Lakers sono tra le squadre candidate alla vittoria dell’anello secondo i pronostici delle scommesse di bet365 online in questo momento. Il loro ruolo di grande favorita al trionfo è senza dubbio dovuto alla voglia di vincere di Lebron, la cui ultima vittoria risale al 2016 con i Cleveland Cavaliers, squadra nella quale ha fatto il suo debutto in NBA nel 2003. Ancora molto integro fisicamente e sempre attento a prendersi cura del suo corpo, il numero 23 dei Lakers ha in testa solo il grande obiettivo della vittoria e per come stanno andando le cose in questo momento sembra difficile che qualcuno potrà porsi tra lui e l’anello.

Tra  i grandi rivali dei Lakers quest’anno vi sono i Dallas Mavericks e gli Houston Rockets, che giocano nella stessa Conference e potrebbero dar vita a una finale di divisione molto spettacolare. Per i texani gioca la giovane stella Luka Dončić, capace di realizzare 41 punti proprio contro Houston, compagine nella quale milita James Harden, in questo momento il miglior realizzatore dell’NBA con una media di 37 punti per incontro. Tuttavia, quest’anno sembra che LeBron sia più motivato che mai a far bene: lo dimostrano le nove vittorie consecutive registrate recentemente dai Lakers, una squadra costruita quest’anno per tornare ai gloriosi fasti e riuscire a raggiungere i Boston Celtics al primo posto della classifica di campionati NBA vinti.