fbpx

NBA: Knicks e Nets, Oh My God!! Disastro a New York

anthonyBuio totale. Nessuna poesia. La New York del basket in questo inizio campionato NBA è un assoluto disastro, sia per i Knicks che per i Nets. La classifica della Eastern Conference – Atlantic, mostra al prima posto Toronto, seguita da Nets, Boston, New York e Philadelphia ma in un girone dove una sola squadra vince più o meno regolarmente e 4 squadre hanno vinto poco o nulla vuol dire che problemi ve ne sono molti.

 

La profonda crisi è prima di tutto dei Knicks che su 24 partite ne hanno vinte solo 4 e in un roster dove vediamo Hardaway, Stoudemire, Acy, Shumpert, Calderon, Anthony, Smith, Prigioni, ci chiediamo proprio quale sia il problema. Il coach Derek Fisher non è riuscito fino ad ora a trovare un gioco incisivo che sappia equilibrare le abilità di ogni giocatore. Alcuni si chiedono se davvero Fisher stia allenando o meno, perché a questa situazione si è increduli. Anthony è stanco di perdere ogni partita solo per pochi punti e anche i compagni mostrano una certa frustrazione ad un problema che sembra nessuno sia in grado di risolvere. Tutto questo è un’agonia troppo pesante da accettare.

 

Brooklyn Nets ha vinto 8 partite e ne ha perse 12, ma risulta una squadra confusa come i Knicks. Anderson, Garnett, Plumlee, Karasev, Williams, Jordan, Jefferson, Brown, Bogdanovic sono ambizioni di una squadra che non convince, in un progetto sportivo non ancora definito. Lo dimostra il fatto che tutti i giocatori sono sul mercato, come una sinfonia distratta, ad un suono che non vuol diventare melodia. Quali sono gli obiettivi dei Nets?

 

Le stelle sopra New York non brillano più, magari entro Natale qualcuna si accenderà?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *