[VIDEO] – NBA: J-Smoove fa e disfa, New York sbanca Phila e Denver asfalta Orlando

Tre partite nella notte che riguardano i nostri tre italians, con tre vittorie.

 

Detroit Pistons – Phoenix Suns 110-108

Detroit vince la seconda partita consecutiva, anche se solo all’ultimo tiro. La squadra di Motown domina in lungo ed in largo durante la partita, risultando sempre in vantaggio di almeno una decina di punti, merito del dominio sotto i tabelloni. Sono ben 3, infatti, i giocatori di casa che raggiungono la doppia cifra nei rimbalzi, cui vanno aggiunti i 68 punti di squadra nel pitturato. Nonostante queste cifre, i Suns riescono a riacciuffare i padroni di casa prima sul 92 pari e poi sul 105-105, con una bomba di Tucker. A 26” dalla fine J-Smoove piazza la sua unica tripla per il vantaggio Pistons, ma poi commette un ingenuo fallo sul tiro da 3 di Gerald Green, che realizza tutti e 3 i liberi. Per farsi perdonare, il giocatore ex-Hawks realizza il lay-up della vittoria con 1.2 secondi sul cronometro, che fa esplodere i tifosi sugli spalti.
Da segnalare i 16 assist nel primo tempo di Jennings, che pareggia il record di franchigia di Isiah Thomas. Datome resta ancora a guardare.

Philadelphia 76ers – New York Knicks 92-102

I Knicks vincono la loro quarta partita di fila e, forse, incominciano a vedere la luce in fondo al tunnel. Gran parte del merito va ad Amar’e Stoudemire, che, in uscita dalla panchina, realizza 21 punti in 21 minuti e dimostra di poter ancora essere utile alla squadra. Dopo l’esclusione per la multa subita, anche JR Smith torna in campo e ripaga la fiducia di Woodson con una prova da 14 punti, ottenuti con solo 8 tiri, una rarità per la guardia americana. La solita prova da all-round di Micheal Carter-Williams (11 punti, 7 rimbalzi e 7 assist) non basta a Phila, che quando segna meno di 100 punti ha un record di 1-15. Per Bargnani 10 punti, 4 rimbalzi e 3 assist.

Denver Nuggets – Orlando Magic 120-94

Vittoria in scioltezza per Denver, che asfalta letteralmente i Magic, praticamente mai in partita. La vittoria dei ragazzi di coach Shaw è figlia delle ottime percentuali dal campo (50% da 2 e 42% da 3) e dalla naturalezza con cui la squadra gioca. Migliori marcatori della serata sono stati Foye e Fournier, entrambi con 18 punti, anche se vanno segnalati i 16 punti e 11 rimbalzi di Quincy Miller, entrambi carrier high. Con questa vittoria Denver raggiunge la quinta vittoria consecutiva, che è attualmente la striscia più lunga in NBA e sale al 9° posto in Conference, a due vittorie da Dallas, che occupa l’ultimo posto disponibile per i playoff.

 

Le altre partite della notte:

Toronto Raptors – Brooklyn Nets 96-80
Washington Wizards – Houston Rockets 107-114
Chicago Bulls – Charlotte Bobcats 103-97
Oklahoma City Thunder – Milwaukee Bucks 101-85
Dallas Mavericks – New Orleans Pelicans 110-107

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *