NBA – Gallinari trascina Denver, Belinelli opaco ma Chicago vince

Vittorie fondamentali per gli azzurri in vista dei playoff: Denver batte Sacramento con Gallinari in grande spolvero e Chicago si libera degli insidiosi Pacers con Belinelli che però non brilla.

DENVER NUGGETS-SACRAMENTO KINGS 101-95
I Nuggets continuano inarrestabili la loro marcia verso i playoff battendo dei non irresistibili Kings e si portano al terzo posto della Western Conference con una vittoria di vantaggio sui Clippers. Per ora sono 15 le vittorie consecutive, solo Miami ha fatto meglio con 25: è evidente che la franchigia del Colorado non sarà una semplice comparsa nella prossima postseason. Dopo le gare contro Thunder e 76ers nelle quali aveva tirato con un rivedibile 7/27 totale, Gallinari si riscatta proprio contro i Kings mettendo a segno 19 punti (il migliore tra i suoi), raccogliendo 8 rimbalzi e smazzando 4 assists.I Nuggets ringraziano anche Faried (17 e 9 rimbalzi), Iguodala (15 e 8 assists) e Koufos (13 e 9 rimbalzi). Contro Sacramento coach Karl riesce a sopperire alle assenze di Lawson e Chandler grazie al solido contributo della panchina: Stone infatti gioca 14 minuti e dà fiato a Miller mentre Randolph in 15′ segna 8 punti (4/8 dal campo) e raccoglie 6 rimbalzi. Non bastano ai Kings i 24 punti e 15 rimbalzi di un positivo Cousins e i 18 punti di Salmons.

CHICAGO BULLS-INDIANA PACERS 87-84
Chicago per una notte allontana le critiche e raccoglie la seconda vittoria nelle ultime otto, la prima stagionale contro degli insidiosi Pacers. A fare sensazione sono più gli assenti che gli uomini scesi in campo: da una parte fuori Rose, Noah ed Hamilton; dall’altra Granger e West. A trascinare al successo i Bulls sono Deng (20 punti) e Boozer (18 punti+10 rimbalzi) mentre Belinelli è autore di una prestazione anonima. L’ex Fortitudo prende pochi tiri (chiude con 1/3 totale) e segna solo 4 punti. Grazie a questo successo i “tori” continuano a sperare nel quinto posto ad Est, oggi occupato da Atlanta, il quarto invece, ad appannaggio dei Nets, sembra lontano. Per Indiana, che con questa sconfitta lascia momentaneamente il secondo posto ai Knicks, a nulla sono valse le doppie-doppie di George (23 punti e 11 rimbalzi) e di Hibbert (18+12).

GLI ALTRI RISULTATI DELLA NOTTE
Bobcats-Pistons 91-92
Knicks-Raptors 110-84
Grizzlies-Celtics 110-106
Clippers-Nets 101-95
Warriors-Wizards 101-92

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *