NBA, Denver esulta all’ultimo respiro trascinata da Nate “The Great” Robinson

Notte NBA di pausa per i nostri italiani impegnati oltreoceano. Solo i Denver Nuggets, ancora privi di Danilo Gallinari i cui tempi di recupero sono ancora da stabilire con certezza, sono scesi in campo portando seppur simbolicamente il “made in Italy” nella lega più spettacolare del pianeta. Vi forniamo di seguito il recap della partita e i risultati della notte:

 

DENVER-WASHINGTON 75-74

Emozionante match quello andato in scena nel Colorado, tra i Nuggets (13-8) e gli Wizards (9-11), che si sono date battaglia sul parquet fino all’ultimo secondo utile per incamerare la vittoria finale. A spuntarla sono i padroni di casa, nonostante l’assenza della loro guida Ty Lawson costretto ai box per un infortunio, sospinti sulle ali del piccolo grande Nate Robinson (16pt e 4 recuperi) e dall’ottima prova di un concreto Chandler (top scorer con 17pt e 8 rimbalzi). Non bastano per Washington i 20 punti della propria star John Wall, autore però di 4 palle perse, tra cui l’ultimo sanguinoso possesso e i 16pt+8 rimbalzi del polacco Gortat. Gara sempre in equilibrio, con gli Wizards a partire meglio raggiungendo anche il +8 nel terzo quarto trascinati dall’energia di Ariza, ma pian piano risucchiati dal rientro dei Nuggets. Ultimo minuto decisivo, con Faried ad inchiodare la schiacciata del +1 su assist di Robinson. Rimessa per Denver a 20″, che si fa soffiare palla consentendo a Wall di andare in penetrazione sbagliando però da sotto canestro; rimbalzo conquistato da Temple per gli Wizards che assaggiando il sorpasso viene fermato dalla stoppata poderosa in recupero di Chandler. Altra ghiotta occasione per gli ospiti a 8″ dal termine, che ben costruiscono un tiro da 3 con Ariza, sputato però dal ferro, il cui rimbalzo finisce nelle mani di Faried, che subisce fallo e viene spedito in lunetta. La mano trema e il risultato ne è la conseguenza: 0/2 che lascia aperti tutti i giochi a pochi secondi dal termine. Ultima chance per Wall, che rinuncia al tiro dalla grande distanza per entrare in area e prendersi il cosiddetto “long two”: il giocatore però viene braccato dalla pressione di Robinson e dal recupero dei lunghi in maglia celeste, e finisce con il perdere palla non riuscendo neppure a sparare il tiro finale. Finisce così, a gioire sono i Nuggets in striscia vincente di 9-2.

ALTRI RISULTATI DELLA NOTTE:

GOLDEN STATE-CHARLOTTE 111-115

CLIPPERS-PHILADELPHIA 94-83

ORLANDO-MEMPHIS 85-94

PORTLAND-UTAH 105-94

DALLAS-SACRAMENTO 97-112 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *