NBA: Denver asfaltata da Indiana, per gli Spurs non bastano i 20 di Belinelli

I Nuggets praticamente non scendono in campo stanotte, mentre San Antonio perde a sorpresa a Detroit.

Indiana Pacers – Denver Nuggets 119-80

Continua il viaggio a Est dei Nuggets e continuano le sconfitte. Nel back to back di stanotte i ragazzi di Shaw vengono completamente asfaltati dai Pacers, che dominano in lungo ed in largo. Due i record stabiliti stanotte dalla squadra di Indianapolis: il maggior numero di punti segnati e il maggior scarto in stagione. Davvero poco da dire sul match, con i Nuggets che tirano con il 31% dal campo e chiudono il primo tempo sotto di 20. Miglior marcatore dell’incontro West con 25 punti e 11/13 dal campo.

Detroit Pistons – San Antonio Spurs 109-100

Dopo l’esonero di Maurice Cheeks, la guida della squadra è stata affidata a John Loyer, ex assistente proprio del coach licenziato. E alla prima uscita da capo allenatore si toglie la soddisfazione di battere gli Spurs, con una partita dominata per tutto il secondo tempo, quando la squadra di Mo Town ha raggiunto anche le 23 lunghezze di vantaggio. Rotazioni accorciate per Detroit e ottimi risultati, con tutto il quintetto che raggiunge la doppia cifra, a cui si aggiungono i 20 dalla panchina si Stuckey. Per gli Spurs non bastano i 20 punti di Belinelli, autore della solita prova chirurgica al tiro: 4/7 da 2 e 4/8 da 3, a cui aggiunge 5 rimbalzi. L’unico a non aver trovato vantaggi dal cambio di allenatore è Datome, rimasto ancora in panca.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *