fbpx
Home NBA NBA – Danilo Gallinari: “Partire dalla panchina non sarà un problema”
Danilo Gallinari

NBA – Danilo Gallinari: “Partire dalla panchina non sarà un problema”

0

Gli Atlanta Hawks sono stati uno dei franchise più attivi in occasione del mercato, con l’aggiunta di giocatori esperti come Rajon Rondo o i dispendiosi contratti pluriannuali offerti a Bogdan Bogdanovic e Danilo Gallinari.

Con il giovane e promettente John Collins a occupare la posizione di ala forte titolare della squadra, si è speculato sul ruolo di Danilo Gallinari nel gruppo. Il lombardo, dopo una decade da titolare in NBA, partirà quindi dalla panchina, pronto a dare il suo contributo in campo. Anche se i 16.2 punti, 4.9 rimbalzi e 2 assist di media nella carriera del Gallo non sono gli unici motivi che hanno portato Atlanta a offrire un bel contratto all’azzurro. Le sue capacità come leader silenzioso e soprattutto guida per i più giovani hanno convinto la dirigenza degli Hawks che Danilo Gallinari era proprio il giocatore e soprattutto la persona ideale per aiutare le loro giovani perle a sbocciare, in un processo di rebuilding che entusiasma.

Il GM del franchise georgiano Travis Schlenk ha dichiarato pubblicamente che l’azzurro è stato messo al corrente del suo ruolo di riserva.

“È corretto”, ha confermato Gallinari durante la sua prima intervista ufficiale da quando si è unito al franchise. “E non sarà un problema. Una delle cose che mi entusiasma è che i ragazzi che abbiamo sono molto, molto bravi e di grande talento, e credo molto in loro. Se non avessi creduto in questi giovani giocatori, non avrei scelto Atlanta. Credo davvero nel nostro. Il mio obiettivo da quando gioco a basket è quello di vincere. Qualunque cosa l’allenatore voglia che io faccia e abbia bisogno da parte mia per vincere, sarà quello che farò”.

Considerando il ‘load management’ della scorsa stagione a Oklahoma City, con una media di meno di 30 minuti giocati a partita e poche apparizioni nei back-to-back, che tanto bene hanno fatto all’ala di Graffignana, autore di una gran bella stagione, la decisione e la condivisione dei minuti con altri protagonisti non sarà di certo un problema. Danilo Gallinari ha molta stima di John Collins, che aiuterà a consacrarsi.

“Posso sicuramente aiutarlo parecchio”, ha detto Gallinari di Collins. “Penso che sia incredibilmente talentuoso, sia offensivamente e difensivamente, oltre che un atleta straordinario. Combinando tutte queste caratteristiche insieme con l’efficienza in campo, non ci sono limiti! Non vedo l’ora di giocare con lui e di aiutarlo”.

L’azzurro non vede l’ora di iniziare la sua nuova avventura con questo ruolo pedagogico.

”Quando sei un veterano e parli a molti di questi giovani giocatori, insegni loro un sacco di cose, poi è incredibile per me il modo in cui riescono a tradurlo in campo“, ha detto Gallinari. “Se ascoltano e fanno quello che dici, miglioreranno partita dopo partita”.

Danilo Gallinari atterra ad Atlanta per portare una combinazione di armi in campo e leadership fuori da esso. Il suo obiettivo è “vincere quante più partite possibile”. E questi nuovi Atlanta Hawks sembrano a tutti gli effetti una squadra da Playoff.