Home NBA Coronavirus, anche l’NBA si ferma. La reazione e lo sfogo dei giocatori

Coronavirus, anche l’NBA si ferma. La reazione e lo sfogo dei giocatori

0
lebron James contro Luka Doncic
(Credits: Wagertalk.com)

La sospensione del campionato di pallacanestro più famoso al mondo ha colto di sorpresa anche i giocatori del campionato NBA, che hanno utilizzato i social per condividere con il mondo il loro pensiero. Ecco come alcuni protagonisti del parquet hanno reagito alla notizia della sospensione causa emergenza Coronavirus.

A rassicurare sulle condizioni del pivot francese Rudy Gobert è stato il connazionale Evan Fournier, esterno degli Orlando Magic: “Ho appena finito di parlare con lui al telefono, sta bene. Non facciamoci prendere dal panico. Vi voglio bene”

Luka Doncic dei Dallas Mavericks: “Il 2020 è davvero un brutto anno!! State al sicuro”

LeBron James, stella dei Los Angeles Lakers, ha così commentato. “Stiamo cancellando eventi sportivi, scuole, uffici ecc… Quello che davvero dovremmo cancellare è il 2020! Dannazione sono stati tre mesi duri. Dio vi benedica e state al sicuro” con riferimento alla morte di Kobe Bryant.

Anche Stephen Curry dei Golden State Warriors è quanto mai dubbioso su come prendere questo inizio di 2020. “Questa situazione non si può paragonare a niente… Bisogna solo allacciare le cinture e prendersi cura di se stessi e dei propri cari. La pallacanestro prima o poi tornerà, ma ora come ora pensate a proteggervi e a rimanere al sicuro!”

Kevin Durant dei Brooklyn Nets affida a una GIF il suo pensiero.