NBA: I Clippers di Gallo sopravvivono a Memphis e raggiungono in classifica gli Spurs di Beli

Danilo Gallinari Los Angeles Clippers
Danilo Gallinari – Laura Cristaldi (BasketItaly)

Dopo la pausa per l’All-Star Game e con l’Italia del basket che festeggia la qualificazione al mondiale, in nottata sono tornati in campo i due azzurri in NBA. Sia Marco Belinelli che Danilo Gallinari sono stati tra i protagonisti per le proprie squadre, anche se gli esiti sono stati diversi. I Los Angeles Clippers, grazie alla vittoria per 112-106 in trasferta a Memphis, raggiungono proprio i San Antonio Spurs, sconfitti a Toronto 117-120, al settimo posto in classifica nella Western Conference con un record di 33-27 per entrambe.

Ripassiamo brevemente gli incontri e le attuazioni degli azzurri nella nottata tra venerdì e sabato.

San Antonio Spurs @ Toronto Raptors 117-120

Partita intensa ed emozionante quella vissuta in Canada, con continui cambiamenti di fronte e gli Spurs mai domi, lottando a tu per tu contro uno degli squadroni della Eastern Conference. Come in un film scritto dal miglior regista, i grandi ex sono stati decisivi nella giocata finale, con Kawhi Leonard capace di segnare in transizione dopo aver rubato un pallone tra le mani di DeMar DeRozan.

Marco Belinelli è stato autore di un’ottima partita, con 21 punti, 6 rimbalzi e 2 assist in 31 minuti; meglio di lui solo il proprio DeRozan con 23 punti, mentre tra i padroni di casa Leonard è stato il top-scorer con 25 punti.

Los Angeles Clippers @ Memphis Grizzlies 112-106

Sembrava tutto facile per i Los Angeles Clippers di Danilo Gallinari, che hanno dominato in lungo e in largo l’incontro di Memphis nella prima parte, toccando un massimo vantaggio di 22 punti. Un terzo quarto da 33-18 da parte dei padroni di casa ha riaperto l’incontro, permettendo ai Grizzlies di riportarsi in vantaggio. I Clippers sono stati bravi a mantenere la calma e il sangue freddo nell’ultimo parziale dell’incontro, nel quale la precisione chirurgica dalla lunetta ha permesso loro di portare a casa una bella e importante vittoria, che li mantiene in pieno in corsa per i Playoffs.

Danilo Gallinari è partito benissimo, con una tripla e un paio di canestri (tra cui una potente schiacciata) nel primo quarto, per poi perdersi un po’ nei due parziali successivi. L’azzurro però è tornato a mettere a segno canestri pesanti come macigni quando più serviva: nell’ultimo quarto. Un paio di tiri dalla media distanza di notevole fattura e i liberi guadagnati con il sudore messi a segno. In tutto 23 punti, 3 rimbalzi, un assist e 3 recuperi. Meglio di lui solo Montrezl Harrell, autore di 30 punti.

Il Gallo è stato protagonista anche di un paio di pregevoli giocate difensive, in una delle quali ha anche rimediato una gomitata in faccia dall’ex compagno di squadra Avery Bradley. La botta è apparta subito evidente, ed è probabile che l’evoluzione comporti l’effetto occhio nero.