Spagna-Francia in sala stampa. Diaw: “La nostra motivazione era vincere, quella loro era di non perdere”

Come è possibile immaginare, dopo l’incredibile per quanto inaspettato esito finale del quarto di finale Spagna-Francia, gli umori sono diametralmente opposti nella mix zone a fine partita. Un colpo durissimo da digerire per i padroni di casa, che avevano preparato al meglio l’appuntamento mondiale, pregustando già la finalissima contro il Team USA. La Francia, invece giunta in sordina a causa delle numerose assenze, ha preso coraggio e temperamento con il susseguirsi delle giornate, fino ad inanellare la prestazione perfetta che ha estromesso dal tabellone le furie rosse.

Il protagonisto in campo è stato l’asso dei San Antonio Spurs, Boris Diaw, leader e condottiero che ha indicato la strada ai propri compagni. Ecco le parole del giocatore classe 1982: “Prima della partita ho detto ai miei compagni di crederci e di non avere rimpianti a fine gara. Sono orgoglioso di loro e felice per la vittoria. La nostra motivazione era quella di vincere, la loro invece di non perdere”.

Amareggiato invece Juan Carlos Navarro, in quella che potrebbe essere stata l’ultima partita con la maglia della nazionale spagnola: “Hanno preparato la partita meglio di noi, sono entrati in campo più concentrati. Tutti guardavano oltre i quarti di finale prima del match, ma loro sono stati migliori in ogni aspetto del gioco. Purtroppo abbiamo tirato male e abbiamo concesso tanti rimbalzi”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *