Mondiale, Girone A: Lauvergne piega la Serbia, Brasile facile con l’Iran. La Spagna schianta l’Egitto

Si rialza immediatamente la Francia che, dopo la sconfitta con il Brasile alla prima giornata, supera al caradiopalma la Serbia al termine di una partita combattuta. Viaggiano sul velluto, invece, Brasile e Spagna che si sbarazzano agevolmente di Iran ed Egitto. Analizziamo le gare di questa seconda giornata del Mondiale per quanto riguarda il Gruppo A:

SERBIA – FRANCIA 73-74

Partiamo dalla vittoria della Francia che piega la Serbia nel finale grazie al libero decisivo di Lauvergne, (tra i migliori con 19 punti e 6 rimbalzi) e riscatta la sconfitta subita ieri dal Brasile.

Un match intenso,in grande equilibrio, all’ispirato Lauvergne e ad un ottimo Heurtel in cabina di regia, rispondono Teodosic e Bogdanovic e il primo quarto si chiude sul 21-20. Un solido Radulijca sotto canestro prova a far scappar via i serbi ma Jackson tiene in vita i transalpini,62-60 all’utima pausa. Il finale è un testa a testa entusiasmante, a Radulijca,risponde un prezioso Diaw,Bogdanovic avrebbe la palla dell’ultimo possesso ma genera una persa e Lauvergne dalla linea del tiro libero non fallisce e regala la vittoria agli uomini di coach Collet.

SERBIA: Teodosic 5 (5 assist) Simonovic 5, Jovic 9, Bogdanovic 12, Bjelica 11, Markovic, Kalinic 7, Bircevic, Krstic ne, Raduljica 21 (7 rimbalzi), Katic 2, Stimac 1.

FRANCIA: Heurtel 4 (6 assist), Batum 11, Diot 15, Lauvergne 19 (6 rimbalzi), Kahudi 3, Jackson 12, Fornier, Pietrus, Gobert 3, Diaw 4, Tillie, Gelebale 3.

BRASILE – IRAN 79-50

Seconda vittoria in due partite per il Brasile che non soffre particolarmente contro gli asiatici dell’Iran e porta a casa altri punti preziosi per la qualificazione. Una gara in bilico soltanto nelle prime battute,con gli iraniani che chiudono a contatto grazie alla verve realizzativa di Kamrani:17-18 a fine primo quarto. I verdeoro cambiano passo nella seconda frazione di gioco e sulle ali di Nenè Hilario prendono il largo: 40-24 all’intervallo lungo. Brasiliani che controllano il vantaggio acquisito fino alla fine e guardano con più fiducia al prossimo impegno.

BRASILE: Machado 8, Neto 2, Hettsheimer 6, Taylor 7, Garcia 12, Huertas 2 (6 assist), Barbosa 11, Varejao 4, Giovannoni 5, Hilario 8, Vieira 4, Splitter 10 (6 rimbalzi).

IRAN: Arghavan 4, Mashayekhi ne, Yakhchali 6, Kamrani 11, Kazemi 2, Zangeneh, Afagh 4 (2 assist), Sahakian 2, Kardoust, Jamshidi 13, Nikkhah Bahrami 4, Haddadi 4 (7 rimbalzi).

SPAGNA – EGITTO 91-54

Seconda vittoria per i padroni di casa della Spagna che annientano l’Egitto in un incontro mai in discussione.Partita a senso unico,con gli iberici a dominare dall’inizio alla fine. Esordio di Ibaka nelle furie rosse con impatto superlativo (18 punti e 8 rimbalzi) mentre Fernandez e Pau Gasol confermano l’ottima prova di ieri ripetendosi con buoni numeri a referto. Per i nordafricani,costretti sempre sotto nel punteggio,si salva il solo El Gammal con 16 punti infilati nel cestello.

SPAGNA: P. Gasol 12, Fernandez 14, Rodriguez 4, Navarro 7, Calderon, Reyes 2, Claver 6, Rubio 6 (7 assist), Llull 6, M. Gasol 8, Ibaka 18 (8 rimbalzi), Abrines 9.

EGITTO: Samir, Gendy 6, Kamal 8, Badr 4, Abouelanin, Elgammal 16 (3 assist), Elsabagh, Genedy 8, Shousha 6, Elmekawi 6, Ibrahim (7 rimbalzi), Rabie n

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *