Home Nazionale Mondiale, Girone A: Lauvergne piega la Serbia, Brasile facile con l’Iran. La Spagna schianta l’Egitto

Mondiale, Girone A: Lauvergne piega la Serbia, Brasile facile con l’Iran. La Spagna schianta l’Egitto

0

Si rialza immediatamente la Francia che, dopo la sconfitta con il Brasile alla prima giornata, supera al caradiopalma la Serbia al termine di una partita combattuta. Viaggiano sul velluto, invece, Brasile e Spagna che si sbarazzano agevolmente di Iran ed Egitto. Analizziamo le gare di questa seconda giornata del Mondiale per quanto riguarda il Gruppo A:

SERBIA – FRANCIA 73-74

Partiamo dalla vittoria della Francia che piega la Serbia nel finale grazie al libero decisivo di Lauvergne, (tra i migliori con 19 punti e 6 rimbalzi) e riscatta la sconfitta subita ieri dal Brasile.

Un match intenso,in grande equilibrio, all’ispirato Lauvergne e ad un ottimo Heurtel in cabina di regia, rispondono Teodosic e Bogdanovic e il primo quarto si chiude sul 21-20. Un solido Radulijca sotto canestro prova a far scappar via i serbi ma Jackson tiene in vita i transalpini,62-60 all’utima pausa. Il finale è un testa a testa entusiasmante, a Radulijca,risponde un prezioso Diaw,Bogdanovic avrebbe la palla dell’ultimo possesso ma genera una persa e Lauvergne dalla linea del tiro libero non fallisce e regala la vittoria agli uomini di coach Collet.

SERBIA: Teodosic 5 (5 assist) Simonovic 5, Jovic 9, Bogdanovic 12, Bjelica 11, Markovic, Kalinic 7, Bircevic, Krstic ne, Raduljica 21 (7 rimbalzi), Katic 2, Stimac 1.

FRANCIA: Heurtel 4 (6 assist), Batum 11, Diot 15, Lauvergne 19 (6 rimbalzi), Kahudi 3, Jackson 12, Fornier, Pietrus, Gobert 3, Diaw 4, Tillie, Gelebale 3.

BRASILE – IRAN 79-50

Seconda vittoria in due partite per il Brasile che non soffre particolarmente contro gli asiatici dell’Iran e porta a casa altri punti preziosi per la qualificazione. Una gara in bilico soltanto nelle prime battute,con gli iraniani che chiudono a contatto grazie alla verve realizzativa di Kamrani:17-18 a fine primo quarto. I verdeoro cambiano passo nella seconda frazione di gioco e sulle ali di Nenè Hilario prendono il largo: 40-24 all’intervallo lungo. Brasiliani che controllano il vantaggio acquisito fino alla fine e guardano con più fiducia al prossimo impegno.

BRASILE: Machado 8, Neto 2, Hettsheimer 6, Taylor 7, Garcia 12, Huertas 2 (6 assist), Barbosa 11, Varejao 4, Giovannoni 5, Hilario 8, Vieira 4, Splitter 10 (6 rimbalzi).

IRAN: Arghavan 4, Mashayekhi ne, Yakhchali 6, Kamrani 11, Kazemi 2, Zangeneh, Afagh 4 (2 assist), Sahakian 2, Kardoust, Jamshidi 13, Nikkhah Bahrami 4, Haddadi 4 (7 rimbalzi).

SPAGNA – EGITTO 91-54

Seconda vittoria per i padroni di casa della Spagna che annientano l’Egitto in un incontro mai in discussione.Partita a senso unico,con gli iberici a dominare dall’inizio alla fine. Esordio di Ibaka nelle furie rosse con impatto superlativo (18 punti e 8 rimbalzi) mentre Fernandez e Pau Gasol confermano l’ottima prova di ieri ripetendosi con buoni numeri a referto. Per i nordafricani,costretti sempre sotto nel punteggio,si salva il solo El Gammal con 16 punti infilati nel cestello.

SPAGNA: P. Gasol 12, Fernandez 14, Rodriguez 4, Navarro 7, Calderon, Reyes 2, Claver 6, Rubio 6 (7 assist), Llull 6, M. Gasol 8, Ibaka 18 (8 rimbalzi), Abrines 9.

EGITTO: Samir, Gendy 6, Kamal 8, Badr 4, Abouelanin, Elgammal 16 (3 assist), Elsabagh, Genedy 8, Shousha 6, Elmekawi 6, Ibrahim (7 rimbalzi), Rabie n