fbpx

L’Italia a fatica supera Israele nella seconda giornata della Trentino Basket Cup

Panchina ItaliaDopo il positivo esordio contro la Georgia, gli Azzurri ritornano sul parquet per affrontare la forte Nazionale israeliana, condotta dal duo Casspi – Eliyahu, un banco di prova decisamente valido.
Medesimo quintetto di partenza della prima giornata per l’Italia, quindi Cinciarini, Belinelli e Cusin, Datome, Rosselli; Israele risponde con Ohayon, Casspi Eliyahu, Green e Limonad
Apre le danze in contropiede Cinciarini, molto ispirato, che

realizzerà i primo otto punti azzurri, supplendo alle conclusioni dalla distanza un po’ affrettate da parte di Datome e Belinelli; in compenso siamo reattivi a rimbalzo, ne catturiamo quattro in attacco. Difesa efficace, i primi canestri israeliani arrivano dalla lunetta , il loro attacco è esclusivamente sulle spalle di Casspi. Ancora qualche difficoltà in attacco contro la difesa schierata, quattro palloni persi quasi consecutivamente, ma per fortuna riscopriamo i play realizzatori, così anche Poeta entra a referto con una conclusione dalla lunga distanza. Primo quarto 16 a 10. Nel secondo quarto concludiamo ancora male, ma conquistiamo tre rimbalzi offensivi. Dopo il time out chiamato da coach Pianigiani, attacchiamo bene la zona israeliana grazie alle conclusioni di Gentile. Ancora minuto chiamato da Pianigiani perché facciamo una enorme fatica a far circolare il pallone e stranamente, appena Israele passa a zona andiamo subito a canestro per le iniziative di Gentile supportato da un sempre positivo Poeta. Al 25° time out Israele, ritorno alla difesa individuale: ci salviamo sempre con Gentile che assieme a Melli riesce a tenere a distanza la nazionale israeliana sospinta da un micidiale Casspi, che costringe Cusin al terzo fallo, e domina incontrastato sotto i tabelloni. Il secondo quarto si chiude con un assist al bacio di Gentile per Belinelli e con il punteggio di 40 a 34.

Nel terzo quarto ci affidiamo quasi esclusivamente a Belinelli che va al tiro in Belinellinove occasioni realizzando nove punti, ma Israele non demorde e passa a condurre 40-37 e riusciamo a concludere il quarto in parità per le conclusioni di Poeta e Gentile. Ultimo quarto con entrambe le squadre molto stanche, Datome e Aradori particolarmente imprecisi; in difesa proviamo a difendere a zona , ma in attacco stentiamo notevolmente. Da raccontare in sintesi l’ultimo avvincente minuto e mezzo, partendo dalla stoppata di Melli su Cappsi, finalmente Aradori da tre, Cinciarini ancora da tre, un indomito Cappse da tre e poi falli sistematici che regalano l’unico errore di Cappsi dalla lunetta e l’ultimo inutile tentativo di Ohayon dalla lunga distanza che fissa il punteggio finale sul 67 a 64 per l’Italia.

 

Quanto accaduto questa sera non ha niente a che fare con la partita disputata contro la Georgia. E’ vero che il livello e l’intensità di Israele sono altra cosa confronto ai georgiani, ma bisogna rimarcare le difficoltà patite in attacco: i migliori realizzatori sono stati i play Cinciarini e Poeta, che ha avuto molto spazio per l’assenza di Diener. Ci siamo affidati non ad un gioco corale ma al singolo:prima Cinciarini e Poeta, poi Gentile. A rimbalzo bene nei primi due quarti, poi sopravvento israeliano. A questo punto una menzione particolare per Niccolò Melli, che giocando da 5, ha dato tanto in un ruolo non suo. I “senatori” hanno deluso e Belinelli pare preferire giocare in isolamento, con risultati non sempre positivi. Buona l’applicazione difensiva, che ha costretto Israele a tirare male dalla lunga distanza.
Massimo Fuiano

ITALIA – ISRAELE 67-64 (16-10, 34-30, 49-49)
Italia: Cavaliero, Mancinelli , Poeta 7, Melli 10, Vitali, Cusin 6, Datome 2, Gigli n.e., Rosselli , Magro n.e., Cinciarini 11, Belinelli 11, Moraschini n.e., Gentile 13, Aradori 7,. All.: Pianigiani
Israele: Limonad 10, Nissim , Naimy 2, Tyus,, Ohayon 4, Casspi 22, Pnini 7, Eliyahu 10, Halperin , Kozikaro 2, Green 7, Elishay, Hanochi . All: Shivek

Note: Tiri da 2 Ita 17/36, Isr 22/43; Tiri da 3 Ita 5/21, Isr 2/20; Tiri liberi Ita 18/22, Isr 14/16; Rimbalzi Ita 30, Isr 35; Assist Ita 12, Isr 17.
Usciti 5 falli: Cusin

 Arbitri: Taurino, Sabetta e Filippini.

 

Basketitaly.it- riproduzione riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *