Trentino Cup: L’Italia vince anche con la Costa D’Avorio, Ale Gentile sempre più MVP

Alessandro Gentile Italia

TRENTO – L’Italia di Meo Sacchetti è scesa in campo contro la Costa D’Avorio per la finale della Trentino Basket Cup, il primo torneo amichevole in vista dei mondiali che prenderanno il via tra esattamente un mese. Dopo la bella vittoria in semifinale contro la Romania, gli azzurri erano chiamati a ripetersi, e infatti è arrivato il successo per 69-58.

L’unico cambio tra i dodici uomini a disposizione è stato l’inserimento di Riccardo Moraschini al posto di Michele Vitali, mentre gli NBA Danilo Gallinari e Marco Belinelli (affaticamento muscolare) sono rimasti fuori assieme a Gigi Datome, che sta recuperando da un infortunio, e ad Ariel Filloy e Brian Sacchetti, entrambi acciaccati.

Quintetto iniziale con Hackett, Aradori, Gentile, Brooks e Biligha. Jeff Brooks ha inaugurato il marcatore azzurro, e Pietro Aradori ha segnato in transizione. Biligha si è reso importante in difesa, contrastando la prestanza fisica dei giocatori della Costa D’Avorio. Daniel Hackett ha realizzato la prima tripla azzurra, seguito por da Aradori, che ha portato il vantaggio azzurro in doppia cifra (12-2). Gli africani allenati da coach Povia hanno fatto molta fatica a trovare il canestro, mentre Sacchetti ha buttato nella mischia anche Tessitori. Hackett ha continuato a pungere e gli azzurri, dominando il rimbalzo, hanno mantenuto inalterato il proprio vantaggio. Anche Brooks ha segnato dall’arco della tripla, seguito da Gentile. Primo quarto chiuso sul 28-13 per l’Italia.

Secondo quarto sempre di chiara marca azzurra, con Alessandro Gentile sempre più protagonista e primo tra gli italiani a raggiungere la doppia cifra, seguito da Daniel Hackett. Le due squadre sono andate al riposo lungo con l’Italia in vantaggio per 43-28. Oltre al bel risultato offensivo, spicca anche l’ottimo lavoro in copertura messo in atto dai ragazzi di Sacchetti, che hanno lasciato i rivali sul 18% in triple e 31% dal campo.

La Costa D’Avorio ha iniziato la seconda parte della sfida più convinta, con due canestri consecutivi, quando Paul Biligha ha riportato il vantaggio azzurro oltre la doppia cifra. Gentile ha proseguito il suo show personale toccando quota 20. 56-44 il risultato per l’Italia dopo 30 minuti di gioco.

Una tripla di Awudu Abass ha mantenuto la Costa D’Avorio sotto di oltre 10 lunghezze, anche se gli africani ci hanno provato più volte a ridurre lo svantaggio al di sotto della barriera psicologica della doppia cifra. Il risultato non è mai stato in pericolo per gli azzurri, così come il titolo di MVP per Alessandro Gentile che, dopo essere stato il migliore in semifinale, si è ripetuto anche contro gli ivoriani, con 22 punti e 4 rimbalzi.

L’Italia tornerà in campo il prossimo giovedì 8 agosto a Verona in un torneo quadrangolare di prestigio, affrontando il Senegal, quindi la Russia e il Venezuela.