Nazionale: Sfuma il successo per l’Italia, battuta sul filo di lana dalla Turchia

Alessandro Gentile Italia

Terza sfida valida per il Torneo dell’Acropoli di Atene per l’Italia di Meo Sacchetti, che dopo le sconfitte con le fortissime Grecia e Serbia, era chiamata a rifarsi contro la più abbordabile Turchia. In una partita dominata da ampi parziali da una parte e dall’altra, alla fine si sono imposti gli euroasiatici per 72-70.

L’Italia è scesa in campo con Daniel Hackett, Marco Belinelli, Awudu Abass, Jeff Brooks e Paul Biligha. Brooks ha messo a segno il primo canestro azzurro, al quale la nazionale anatolica ha risposto con una tripla di Ersan Ilyasova. La Turchia, a parte Ilyasova (Bucks), conta su altri giocatori NBA come Furkan Korkmaz (76ers) e Cedi Osman (Cavaliers), e componenti dei migliori team di Eurolega, come Scottie Wilbekin (Maccabi) o Melih Mahmutoglu (capitano del Fenerbahçe), e fino al momento è una delle poche nazionali che non ha registrato defezioni, quindi potrebbe essere una delle sorprese del mondiale. Alessandro Gentile è entrato alla grande nella partita, mettendo a segno 9 punti in pochi minuti e regalando il primo vantaggio di oltre due possessi all’Italia (12-17). Amedeo Tessitori ha completato un parziale di 13-3, che ha permesso agli azzurri di chiudere il primo quarto avanti 12-19.

L’Italia ha iniziato bene anche il secondo parziale, andando a segno ancora con Gentile e con Amedeo Della Valle, e quindi anche la Turchia ha dinamizzato il suo gioco, soprattutto con l’ingresso di Cedi Osman. Diversi errori sotto canestro da una parte e dall’altra, poi Dogus Balbay ha trovato il canestro del -2 in transizione. Un Ersan Ilyasova in palla ha trovato il primo vantaggio della Turchia sul 33-31, e la tripla di Cedi Osman ha portato gli euroasiatici sul 36-31. L’Italia è rimasta comunque sul pezzo, mantenendosi in scia. Le due squadre sono andate a riposo con la Turchia avanti 38-35.

Alessandro Gentile ha aperto le danze nel terzo quarto, e due triple di Daniel Hackett hanno riportato l’Italia avanti 41-45. Ancora gli azzurri, grazie a un parziale guidato da Alessandro Gentile, hanno portato il proprio vantaggio oltre la doppia cifra (43-56), mettendo chiaramente in difficoltà la retroguardia turca. Amedeo Della Valle da tre ha mantenuto alto il marcatore azzurro, e il risultato dopo 30 minuti di gioco ha premiato gli azzurri: 48-61.

La Turchia ha tentato la rimonta in avvio di ultimo quarto con Ilyasova e Osman, ma ancora Hackett dai 6.75 ha ridato respiro all’Italia. Ancora Cedi Osman ha accorciato le distanze per i turchi, e una tripla di Korkmaz ha stabilito il -3. Wilbekin ha segnato il canestro del -1 per la Turchia, e Metecan Birsen ha pareggiato i conti dopo il tiro libero di Gentile. La tripla della guardia dei Cleveland Cavaliers ha riportato avanti i turchi. Ale Gentile ha riportato lo svantaggio sul -2, ma poi ha sprecato l’ultimo possesso palla, regalando la vittoria ai turchi.

Gentile ha chiuso con 26 punti (11/14 dal campo) e 8 rimbalzi, un ottimo bottino. L’ex Estudiantes ha fatto tutto bene, tranne la gestione dell’ultimo possesso palla, e non è una novità. 16 punti per Daniel Hackett. Da parte turca 20 punti per Cedi Osman, 16 per Ersan Ilyasova (con 11 rimbalzi) e 12 per Furkan Korkmaz: i tre giocatori NBA hanno fatto la differenza per gli ottomani, mentre da parte azzurra Marco Belinelli non è ancora apparso in forma, con 6 punti e 3/13 dal campo.