Italy in Europe: Non bastano il rientro di Datome e la doppia doppia di Melli al Fener

Zeljko Obradovic Fenerbahçe

Il Fenerbahçe di Nicolò Melli e Gigi Datome ha perso in casa per 54-74 Gara 3 delle finali Playoff del campionato turco contro l’Anadolu Efes. Dopo il trionfo degli uomini di Obradovic in Gara 1 e l’agonico finale all’overtime di Gara 2, i ragazzi allenati da Ergin Ataman hanno dato il meglio di sé in occasione del terzo assalto, il primo della finale disputato alla Ülker Arena.

L’Efes non ha lasciato respiro al Fenerbahçe, aggredendo l’incontro dal primo minuto e pungendo grazie a Adrien Moerman (16 punti e 13 rimbalzi). Non è bastato un generoso Nicolò Melli in doppia doppia (11 punti e 11 rimbalzi), né il tanto atteso rientro di Gigi Datome dopo più di un mese di inattività. Le pessime percentuali al tiro, con 5/34 (14%) dalla lunga distanza, hanno passato fattura agli uomini di Zeljko Obradovic che, dopo il 17-22 del primo quarto, hanno visto come la squadra ospite ha ferito proprio con l’arma preferita del Fener: la difesa. 9-14 il parziale nei secondi 10 minuti, e squadre negli spogliatoi sul 26-36.

Il Fenerbahçe, che ha trovato in Nikola Kalinic il top-scorer con 17 punti e 5 rimbalzi, ha pagato anche le condizioni mentali non certo migliori di Kostas Sloukas. Il playmaker greco, infatti, nella giornata precedente alla sfida aveva perso il papà, ma non aveva voluto comunque tirarsi indietro in una situazione così difficile per la sua squadra. L’Efes, dal canto suo, ha continuato a tirare a piacimento con un Rodrigue Beaubois scatenato (19 punti con 5/7 in triple). Dopo 30 minuti di gioco il risultato è stato fissato sul 45-56. Gli ospiti non hanno alzato il piede dall’acceleratore, e, mentre il pubblico cominciava a svuotare gli spalti della Ülker Arena, continuavano a infierire su un avversario ferito, ma sicuramente non affondato.

L’Anadolu Efes conduce la sere 2-1 e Gara 4 sarà in programma sabato alle 16.00 (ora italiana) sempre in casa del Fenerbahçe. Gigi Datome, che al rientro dall’infortunio ha giocato 6 minuti senza incidere sul marcatore, tra 48 ore sarà sicuramente più in forma e in grado di aiutare i suoi a cercare il pareggio in una serie che, giocandosi al meglio delle 7 partite, promette ancora parecchie emozioni.

“È stata una serata difficile,” – ha dichiarato Nikola Kalinic dopo la sfida – “in particolare abbiamo giocato molto male in attacco. Solo 57 punti messi a segno sono davvero pochi e così è impossibile vincere. Non mi ricordo una partita in cui abbiamo prodotto così poco in avanti… Ce la metteremo tutta per conquistare il 2-2 sabato”.

https://twitter.com/tivibuspor/status/1139249476315557889?s=20