Italy in Europe – Turkey: Non bastano 19 punti di Datome, l’Efes allunga la serie

Gigi Datome dovrà aspettare ancora almeno fino a lunedì per alzare al cielo la coppa di campione di Turchia con il suo Fenerbahçe. L’azzurro ce l’ha messa tutta per cercare di chiudere la pratica già in Gara 5, disputata nella Abdi İpekçi Spor Salonu, ma invece alla fine si è imposto l’Anadolu Efes 80-72, accorciando le distanze e portandosi sul 3-2. La serie vivrà così una sesta partita; lunedì alle 19.00 (ora italiana) la compagine allenata da Obradović avrà a disposizione il secondo match-ball per vincere il campionato, questa volta tra le mura amiche della Fenerbahçe Ülker Arena

In gara 5 le due squadre erano partite tese, con poca precisione in fase di realizzazione, l’Efes era riuscito laboriosamente a portarsi sul 6-2, quando un parziale di 18-0 del Fenerbahçe ribaltava completamente la sfida: Datome apparso subito in palla e le due torri Udoh e Vesely sotto canestro avevano permesso di chiudere il prmo quarto sul 6-20.

All’inizio del secondo quarto il Fenerbahçe continuava la sua dinamica positiva, ma piano piano ricominciava ad alzare a testa l’Anadolu Efes, guidato da un Thomas Heurtel superbo (24 punti con 5/7 in triple, 5 rimbalzi e 6 assist, MVP dell’incontro). Le due squadre andavano al riposo sul 30-37.

Nel terzo quarto l’Efes riusciva a portare a termine la sua rimonta punto su punto, con buone difese e ottime giocate d’attacco e con Jayson Granger unendosi alla festa (17 punti per lui, con 5 rimbalzi e 6 assist); il risultato dopo 30 minuti era di 52-52.

Intercambio di triple Bogdanović/Sarić a inizio del terzo quarto, poi Bobby Dixon riagganciando i rivali sul 61-61; da lì in poi l’Efes ha preso il sopravvento; non sono bastate le triple di Datome a rimettere in careggiata i suoi, alla fine le bombe di Heurtel sono risultate decisive e l’Efes ha fatto suo l’incontro.

Grande partita di Gigi Datome al tiro, con 19 punti (5/9 in tiri da due, 3/5 in triple) e 5 rimbalzi. Bene anche Vesey in doppia-doppia (12 punti, 15 rimbalzi), la netta supremazia al rimbalzo da parte del Fenerbahçe (41-26) è stata alla fine sterile, punita dall’imprecisione di tiratori come Bogdanović (1/5 in triple) e Sloukas (1/6 in tiri di campo).

Ettore Messina dovrà quindi attendere ancora un paio di giorni per avere il capitano azzurro a disposizione per la preparazione in vista del preolimpico.

Foto: Fenerbahçe

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *