fbpx

Italy in Europe – Spain: La Bruixa D’Or di Peppe Poeta non riesce ad espugnare Saragozza; così va la lotta salvezza in ACB

Due squadre con le magliette biancorosse si sfidavano oggi nel palazzetto Príncipe Felipe di Saragozza con obiettivi distinti: agganciarsi al treno dei play-off i padroni di casa del CAI e conquistare un successo chiave per la salvezza La Bruixa D’Or Manresa. Una partita che prometteva intensità per l’importanza da entrambe le parti, e per questo è sembrato davvero strano vedere tanti spazi vuoti tra gli spalti.

Non è stata una bella partita, e la compagine catalana ha fatto di più per cercare di ottenere il successo. Gli uomini di Pedro Martínez sono scesi in pista più convinti e i primi cinque minuti sono stati a senso unico, poi il CAI, con il minimo indispensabile e approfittando soprattutto i tanti, forse troppi tiri liberi, si è riportato a ruota e la sfida è stata accesa fino a metà dell’ultimo parziale, quando gli aragonesi sono riusciti nell’intento di staccare i rivali e imporsi 82-77

Il nostro Peppe Poeta sta trovando sempre più spazio in campo, oggi ha giocato 13 minuti, realizzando 5 punti senza sbagliare un tiro (una tripla e due tiri liberi), ai quali va sommato un assist. Speriamo che trovi continuità e possa essere decisivo per raggiungere la salvezza in occasione delle due partite che restano per concludere la stagione.

Tornando alla partita, i migliori sono stati Kevin Lish (18 punti) e Jason Robinson (21 di ranking) tra i padroni di casa e DJ Seeley (20 punti, 5/6 in triple) per i manresani. 

Hanno perso anche tutte le altre concorrenti dirette per la lotta salvezza, quindi la situazione resta stabile e pericolante per Poeta e i suoi, inchiodati a 9 vittorie.

Sabato sera il Montakit Fuenlabrada aveva ceduto 73-77 in casa contro il FIATC Joventut; la squadra della Comunidad de Madrid, fanalino di coda con 8 vittorie, può quasi dire addio alla massima serie. Non erano bastati Andy Panko e Daniel Clark in grande spolvero (21 punti a testa) per arginare un Joventut con voglia di play-off guidato da un imperiale Sitapha Savané (18 punti, 6 rimbalzi, una stoppata devisiva nell’ultimo minuto e 22 di ranking per il centro senegalese classe ’78).

Restano ferme a 10 successi e quindi in zona calda il Gipuzkoa Basket e il Baloncesto Sevilla. I baschi sono stati sopraffatti 99-68 dall’UCAM Murcia senza mai entrare in partita. Thomas Kelati in giornata di grazia (18 punti, 6/7 in triple, 27 di ranking) è stato il principale artefice dell’esito murciano. A Siviglia l’Herbalife Gran Canaria in corsa per i play-off si è imposto 75-83 con Brad Newley, Eulis Báez e Kyle Kuric in doppia cifra. Tra i padroni di casa non è bastato un gran Kirk Penny (22 punti, 26 di ranking per la guardia neozelandese).

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *