fbpx

Italy in Europe, Germania – Bamberg corsaro a Levallois in Eurocup

coach Andrea Trinchieri okPassa d’autorità sul campo del Paris Levallois, il Brose Baskets di coach Andrea Trinchieri, chiudendo il discorso qualificazione alle Last32 e segnando un punto importante nella corsa al primo posto del Girone A. I tedeschi si impongono 56-67, dominando nel secondo tempo, dopo una prima frazione equilibrata chiusa sul 31-32 esterno. L’allenatore ex Cantù ritrova Ryan Thompson (5, 2/7 dal campo e 2 assist in 23′), dopo tre settimane di stop, e soprattutto Daniel Theis (17 e 9 reb con 2/4 da tre), l’eclettico lungo tedesco, MVP di giornata nell’efficace asse con un Brad Wanamaker (8 più 8 assist) sempre più in possesso delle chiavi di questa squadra. Dominio a rimbalzo (30-47 con 15 offensivi) e difesa, che concede un misero 21/61 dal campo (34%, con 6/22 da tre), le chiavi del successo per un Bamberg costretto però all’inizio ad inseguire. Francesi più aggressivi in avvio, infatti, sull’onda di uno Sharrod Ford (11, 6 reb e 3 stoppate) attivo sui due lati del campo, per il 16-5 interno dopo pochi minuti, chiuso dal buon momento di Shipp (8 e 3 reb) e Duncan (8 più 4). Solo le troppe perse (19 alla fine, a fronte però di 20 assist) impediscono agli ospiti di prendersi un solido vantaggio, mentre l’attacco francese perde progressivamente smalto e la tripla di Wanamaker che sancisce il sorpasso a fine primo tempo è un segno premonitore.

Bamberg esce dagli spogliatoi col sangue agli occhi e mentre Mbakwe (4pti ma11 reb) continua a far legna sotto le plance, i compagni fanno decollare l’attacco, complice la fiammata di Strelnieks (14 e 5 assist) – sempre tra i migliori nelle ultime uscite – e la precisione crescente dai 6.75 degli uomini di Trinchieri (10/27 alla fine). Il 2-13 che apre il terzo quarto stordisce Levallois, Schilb (7 ma 3/10 al tiro e 5 perse) e Mike Green (6 più 5 assist) provano a scuoterla fino al – 6, 44-50, prima del micidiale 0-15 a cavallo dell’ultimo mini intervallo, per il +22 che manda i titoli di coda con largo anticipo.

“Siamo stati capaci di giocare due quarti e mezzo di buona pallacanestro – il sintetico commento di Trinchieri –. Siamo sempre stati in controllo della partita. Difendere bene in trasferta è molto importante”.

“Abbiamo messo a posto le cose nella ripresa, dopo un buon primo quarto di Levallois – gli fa eco il suo playmaker Brad Wanamaker –. La difesa è la cosa più importante quando giochi fuori casa ed è quello che abbiamo fatto stasera”.

In virtù di questo successo il Brose (6-2) raggiunge provvisoriamente in veta al girone Strasburgo (6-1), attesa stasera dal match casalingo contro la nostra Reggio Emilia (2-5, cui la sconfitta di Levallois fa gioco in ottica qualificazione). In prospettiva primo posto sarà comunque decisivo lo scontro diretto fra le due capolista, in programma la prossima settimana sul campo di Bamberg.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *