Italy in Europe, Beko BBL: il Brose non fa sconti, schiantato anche il Bayern

Andrea TrinchieriRiprende da dove aveva finito la stagione del Brose Baskets, che dopo aver fermato la corazzata Alba a S.Stefano e la facile affermazione in casa del Bayreuth alla vigilia di S.Silvestro, apre il 2015 battendo la seconda forza della Beko BBL, il Bayern Monaco,  80-63, davanti a una Brose Arena esaurita (6800 spettatori).

La squadra di Trinchieri non fa sconti sul proprio parquet, con Josh Duncan (22, 9reb, 6 assist) che indossa i panni del cannoniere nell’attacco orchestrato da un Wanamaker (18 e 7 assist, più 5 reb) sempre più leader, che stravince il duello con il quotato play avversario, l’ex-Siena Bo McCalebb (7, 3/11 dal campo, -3 di valutazione). Meglio del macedone fa Anton Gavel ma è troppo poco per tenere un partita un Bayern che perde la maniglia del match nel secondo quarto (42-32 all’intervallo lungo), per non rientrare più. La solida difesa del Brose ingabbia l’attacco avversario, anche col lavoro in vernice di Mbakwe (15 e 9 reb) e di un Theis fuori serata al tiro (1/8) e limitato dai falli, ma utilissimo sotto i tabelloni (9reb) e quando il Brose alza il ritmo nella secoda metà per il Bayern è notte. Provano a opporsi i lunghi Bryant (15 più 6 reb ) e Stimac (9 più7), ma il Brose sfrutta tutte le proprie armi offensive – doppia cifra anche per Strelnieks (10 con 2/5 da tre) – mentre per coach Pesic mancano in troppi all’appello per provare la rimonta. Con la pausa di metà stagione per l’All Star Game, l’attualità per Bamberg si chiama Eurocup, con le Last 32 che partono Mercoledì con la difficile trasferta a Lubiana (Brose nel Girone K con gli sloveni, i francesi del Dijon e lo stesso Bayern Monaco), mentre la BundesLiga torna in campo tra due settimane.

“Abbiamo giocato duro oggi e mostrato una buona difesa. – le parole di Trinchieri a fine gara – Non siamo riusciti a brillare, ma è molto difficile contro una squadra come il Bayern, che gioca un basket spettacolare. Sono i campioni in carica, la miglior squadra della lega,con un allenatore eccezionale. Oggi abbiamo anche beneficiato dell’assenza di Djedovic. Sono contento perchè abbiamo combattuto e giocato bene, ma ciò non cambia le posizioni di partenza. Noi siamo ancora gli sfidanti, il Bayern resta la squadra da battere.”

Sull’altro fronte questo il commento di Svetislav Pesic: “Complimenti a Bamberg. Tutti hanno visto quello che hanno fatto nelle ultime settimane. Hanno vinto in trasferta contro molte buone squadre e una serie di successi così crea fiducia in se stessi. Hanno giocato un match eccellente contro Berlino. Una squadra gioca sempre altrettanto bene quanto la squadra avversaria glielo permette. Oggi noi non siamo stati abbastanza bravi, contro una squadra che ha giocato fisicamente e con fiducia. Abbiamo giocato appena dodici minuti, e in quel frangente la nostra buona difesa ha causato problemi a Bamberg, ma non poteva bastare per vincere”.

Intanto il successo regala al Brose il secondo posto solitario con 14 vinte e 3 perse al termine del girone di andata, dietro l’Alba (16v-1p) e davanti allo stesso Bayern (13v-4p). Alle spalle del terzetto sale Oldenburg (11v-5p), grazie alla vttoria in OT 87-76 contro Bonn (10v-7p), mentre i 17 con 4/6 da due e 3/3 da tre di Maarty Leunen permettono ad Ulm (11v-6p) di difendere la quinta piazza, in virtù della vittoria per 82-86 sul campo del Mitteldeutscher.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

9 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *