fbpx

Eurocup: il Lokomotiv espugna Bamberg. Non basta la rimonta nel secondo tempo, ora al Brose serve l’impresa a Krasnodar

Brose Baskets-Theis TrinchieriFinisce con il ferro che respinge la potenziale tripla vincente di Harris l’andata degli ottavi di finale di Eurocup tra Bamberg e Lokomotiv Kuban, che vede i russi spuntarla 78-80 alla Brose Arena, centrando la vittoria n°16 della propria striscia perfetta nel torneo. Match a inseguimento per gli uomini di Trinchieri, che pagano l’inizio poco intenso in difesa, causa prima delle percentuali stellari degli ospiti nei primi 10′, con il Lokomotiv che chiude avanti 15-27 trascinato dalle triple di Anthony Randolph (15, 3/4 da tre). Bisogna attendere quasi l’intervallo per la reazione tedesca, non prima di aver toccato il -15 sul 24-39 di metà secondo quarto: Strelnieks (15, 3/6 da tre) e Mbakwe (9 e 12 reb) col tap-in sulla sirena fissano il -10 alla pausa lunga, ma ci vuole la difesa, marchio di fabbrica del coach italiano, per cambiare l’inerzia del match.

Bamberg toglie innanzitutto il perimetro ai russi (chiuderanno 7/19 da tre, dopo il 6/12 dei soli primi 10′) e torna ad imporre il proprio ritmo controllato, chiudendo il gap in apertura di terzo quarto, 49-51 con la tripla in transizione di Wanamaker (14 e 6 assist), cui la corazzata di coach Bazarevich risponde con lo 0-9 in uscita dal timeout coi punti pesanti di Hendrix (9 e 5 reb) e Krunoslav Simon (20, 5 reb, 4 ass, 6 falli subiti). Un Brose trasformato distilla tutte le energie per riaprire nuovamente il match, il 13-1 di inizio quarto periodo produce prima il pareggio a 65 con la fiammata di Thompson (14, 3/9 da due, 2/3 da tre), poi il 70-65 a 6′ dal termine, che sembra orientare la sfida verso io padroni di casa. Ancora un’eccellente uscita dal timeout, con i 6 punti di Simon e ai due assist (dei 5 complessivi) di Malcolm Delaney per Harris, produce il nuovo contro-sorpasso russo, che manda il finale all’ultimo possesso, deciso tutto dalla lunetta con l’1/2 di Derrick Brown (10, 4/7 ai liberi) prima e Randolph poi, a sbloccare il 78 pari dell’ultimo minuto.

L’errore alla sirena di Harris, concede il +2 esterno in vista del match di ritorno di Martedì a Krasnodar, per un ottavo ancora apertissimo, se il Brose saprà replicare l’intensità della seconda parte del match di ieri, vera chiave per compensare il maggior talento del Lokomotiv, come conferma Trinchieri in sala stampa: “Prima di tutto congratulazioni al Lokomotiv, sono una squadra eccellente e stasera abbiamo visto tutto il loro talento – la parole del coach ex Cantù –. Credo siano una squadra da Eurolega, più che da Eurocup. Detto questo, credo che abbiamo giocato un grande secondo tempo. Abbiamo dato tutto, tornando in partita, lottando, cercando di fare del nostro meglio e siamo arrivati ad avere il tiro per vincere la partita. Ma non fa molta differenza avere chiuso a +1 o a –2 , è solo il primo tempo del doppio confronto. Naturalmente adesso abbiamo l’1% di possibilità di passare il turno, ma è comunque una chance reale. Dobbiamo resettarci, trovare nuove energie e giocare un primo tempo diverso da quello di stasera, dove eravamo molto, molto soft, ansiosi e frustrati, avendo visto quello che loro possono fare. L’unico modo per ridurre il gap in termini di talento è lavorare più duramente e con più intelligenza. Penso che nella seconda metà la gente abbia apprezzato il nostro sforzo. Abbiamo dato davvero tutto e quando dai tutto non puoi essere perfetto, l’energia va a scapito della qualità. Abbiamo perso, e ovviamente non possiamo essere contenti, ma dobbiamo capire quanto duramente abbiano lottato i nostri giocatori in questa partita”.

QUI gli highlights di Brose-Lokomotiv

Photo: Daniel Löb

Video: copyright of Brose Baskets TV, used by permission

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

7 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *