Beko BBL – Sul velluto il posticipo per il Bamberg di Trinchieri

daniel theis, bamberg Affermazione sul velluto per il Bamberg di coach Trinchieri, che si impone 95-65 alla Brose Arena contro il Phoenix Hagen nel posticipo della 9^ giornata di Bundesliga. Partita dall’andamento lineare, con la superiorità dei bavaresi ben chiara fin dall’inizio. Bamberg costruisce subito un margine in doppia, guidato da un ispirato Wanamaker (16 e 4 assist) e stabilisce una solida presenza a rimbalzo (42-31 alla fine). Il bilancio nelle aree colorate fa la differenza, con un Daniel Theis dominante (19 e 11 rimbalzi) e con la difesa di Trinchieri che concede un magro 31% complessivo dal campo (19/61) agli ospiti.

Hagen prova a rimanere dentro il match con l’esperto David Bell (17 e 2 assist), point guard di lungo corso nella lega, e con l’ala da Belmont U John Stuart Mann (15 e 8 reb), che portano ritmo in attacco in un secondo quarto ad alto punteggio. La cosa che non frena i biancorossi di casa, che continuano a muovere bene la palla (25 assist a fronte di 13 perse) grazie anche ai numerosi viaggi in lunetta (29/31). Chiuso 54-42 il primo tempo, la morsa del Brose si stringe nella ripresa, con soli 23 punti complessivi concessi ad Hagen e la profondità della panchina, insieme alle numerose palle perse (19 alla fine consoli 13 assist), a far decollare il divario. C’è un solido Nicolò Melli da 10 punti, 7 rimbalzi e 8 assist tra gli uomini in doppia cifra, oltre a Steiger (12 con 4/5 da tre) e Idbihi (10, 5/5 dal campo), buona prova la sua dopo un periodo di condizione fisica altalenante. Il tempo di registrare gli 8 punti con 4 rimbalzi e tre assist ed è già tempo di preparare la delicata sfida di Eurolega ad Istanbul contro il Darussafaka, battuto 86-76 all’andata.

“Abbiamo giocato una partita molto solida oggi, ma abbiamo perso un po ‘troppo palloni perché abbiamo letto bene la loro trap difensiva – l’analisi di coach Trinchieri –. In seguito abbiamo avuto una migliore esecuzione in attacco. Hagen crea sempre problemi quando ti presenti senza la giusta concentrazione, perché poi sono in grado di prendere tiri ‘selvaggi’ e metterli. Con il passare del tempo il ritmo alto però li ha stancati così che noi ne abbiamo tratto beneficio. Elias Harris? Oggi ho preferito risparmiarlo per un lieve infortunio muscolare occorso contro Malaga”.

In Bundesliga la notizia del giorno è certamente a prima sconfitta dell’Alba Berlino (8v-1p), che cade 79-76 sul campo di Oldenburg (7v-2p) e si vede raggiunto in vetta dal Ludwigsburg (8v-1p) di Mustafa Shakur (visto in Italia a Casale e Avellino), vincente di misura 75-77 a Bayreuth. A quota otto vittorie, ma con una sconfitta in più, il Brose (8v-2p) che precede il terzetto formato da Oldenburg, Fraport (7v-2p) e dalla sorprendente matricola Wurzburg (7v-1p), grazie alla vittoria in trasferta 95-97 a Tubingen, la quarta tre punti o meno di scarto.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

8 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *