Beko BBL – Riparte la striscia del Brose: battuta Francoforte

janis strelnieks - bamberg

Ritrova il sorriso in Bundesliga il Bamberg – dopo la sconfitta nella semifinale di Coppa di Germania per mano del Bayern e quella onorevole in Eurolega con il Real – fermando sul proprio campo i Fraport Skyliners 71-58 in un match più complicato di quanto dica il punteggio. Gli uomini di Trinchieri risolvono il rebus nella seconda metà gara, in virtù di una difesa che concede solo 24 punti complessivi agli ospiti, soltanto 8 nel quarto conclusivo. Fattore chiave in una serata in cui l’attacco non gira come d’abitudine, facendo registrare più palle perse (16) che assist (13) e con percentuali dal campo (20/49 complessivo, con 8/23 da tre) lontane dalle medie abituali.

Ne nasce un primo tempo di grande equilibrio, con Francoforte che fa la voce grossa a rimbalzo con un ottimo Doornekamp (6 più 6 reb all’intervallo, chiuderà con la doppia doppia a 16 e 12, con 3/6 dall’arco) e un ispirato Jordan Theodore (21 e 5 assist nonostante 5 perse), che obbligano Bamberg a inseguire per tutto il primo quarto. Non si sblocca l’attacco di Trinchieri, fermo al 2/9 della prima metà chiusa avanti 37-34, biancorossi in partita grazie alla maggiore profondità, che vede 10 uomini a sporcare il referto prima dell’intervallo lungo.
I bavaresi, copione già visto, producono lo strappo decisivo al ritorno dagli spogliatoi. E’ la trazione posteriore di uno Strelnieks fin lì silente dall’arco (12 dei suoi 18 punti dopo il riposo con 4/5 dai 6.75) e del solito Wanamaker (13, 2/4 da tre e 6 reb) a creare separazione, col gap che lievita fino al 51-37 di metà frazione. Una Francoforte frastornata reagisce d’istinto con tre triple, due di Theodore più l’unica di Little, in 90 secondi che illudono gli ospiti, che vedono il -2 prima di essere rispediti indietro da un discreto Melli (8 con 4 reb) e dalla tripla di Strelnieks che lascia otto punti di vantaggio all’ultimo mini-intervallo. I dubbi svaniscono definitivamente nell’ultimo parziale, dove un Brose ormai in controllo costruisce un margine di sicurezza, capitalizzando dalla lunetta (23/29), mentre un Fraport da 2/15 da due nell’intero secondo tempo (17/52 complessivo dal campo con 8/21 da tre) non ha più armi per tentare di resistere.
“Francoforte era la peggiore avversaria possibile dopo la partita col Real – il commento di coach Trinchieri –, dove abbiamo speso il massimo. Loro sono una buonissima squadra e una seria pretendente al titolo, molto ben allenata e che muove bene la palla. Il match è stato duro, con un’intensità da playoff. Non siamo stati bravi a prendere e mettere i nostri tiri aperti, perciò sono molto contento che siamo ugualmente riusciti a vincere, pareggiando la loro intensità e portando a casa una bella vittoria contro una squadra forte. Daniel Theis ha giocato una grande partita difensiva (6 punti e 6 stoppate per il centro tedesco, ndr), impara molto in Eurolega e lo mette in pratica sui parquet della BBL”.
Nel clou di giornata il Bayern (18v-5p) si prende una sonora rivincita contro l’Alba Berlino (15v-8p) dopo la beffarda sconfitta in finale di Coppa, asfaltando i Gialli 96-65 e confermando il secondo posto dietro al Brose (21v-2p). Terzo e quarto posto appannaggio rispettivamente di Oldenburg (17v-6p), facile 103-86 su Hagen, e Ludwigsburg (16v-7p), che espugna Gottingen 83-91. Francoforte (15v-7p) precede l’Alba, raggiunta  al sesto posto da Ulm, mentre Wurzburg (14v-9p) chiude il gruppo oramai bbastanza definito delle otto candidate alla post season, con 6 punti di vantaggio sul nono posto di Giessen (11v-11p).

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *