Beko BBL, Coppa di Germania – Bamberg stacca il biglietto per la Top Four con un grande Melli

Pokal - Qualifikation

Ritrova la strada del successo il Bamberg, che espugna Ludwigsburg 58-71 nel K.O. Round di coppa di Lega e stacca il biglietto per la Top Four in programma a Monaco il 20/21 Febbraio. Dopo la brutta caduta di Mosca contro il Khimki in Eurolega, la squadra di Trinchieri reagisce portando a casa una partita difficile senza brillare, ma con la lucidità e la freddezza per fare proprio il match nella seconda parte. Fatale ai padroni di casa la siccità di 5′ in avvio di quarto periodo, con il parziale di 0-10 del Brose che fa lievitare il vantaggio esterno fino al +14, margine difeso poi fino al termine. E’ il nostro Nik Melli (17,6 reb e 2 assist) il protagonista di un match che Bamberg si deve riconquistare, dopo l’illusorio 11-20 esterno del primo quarto. Ludwigsburg, sesta in campionato dopo l’ottimo inizio (4 sconfitte nelle ultime sei) e priva del suo play Mustafa Shakur (fuori 8 settimane per una frattura alla mano sinistra), reagisce con Kerron Johnson (15 e 3 assist, tornato a Ludwigsburg per sostituire Shakur) e Roderick Trice (11 e 5 reb). I padroni di casa lavorano bene a rimbalzo (36 a 31 il conto sotto le plance, con 11 extra possessi) e vanno al riposo avanti 36-34, sulla scorta del buon impatto di Munoz (10 e 2 reb) dalla panchina.
La scossa per Bamberg arriva da uno Zisis (8 ma 4 perse) – non sempre lucido ma che trova un paio di lampi in avvio di ripresa – e dai due leader che erano mancati nella trasferta moscovita, Wanamaker (13 e 3 assist) e Darius Miller (14 e 5/7 dal campo nonostante 4 perse). Il Brose mette i lucchetti alla difesa e pur senza strafare in attacco, sotto media i 14 assist per un 45.3% complessivo dal campo, prende l’inerzia del gioco in mano. Oscurati sul perimetro (Ludwigsburg 3/18 da tre, con 1 sola tripla su 10 a segno nella seconda metà), i padroni di casa vanno in siccità progressiva segnando la miseria di 22 punti nell’intera ripresa, chiudendo col 35% dal campo (20/57), mentre gli ospiti si mantengono affidabili dai 6.75 (8/17 con 2 triple a testa per Melli, Wanamaker, e Miller), nonostante la prova sotto tono di Strelnieks (6 con 1/2 dall’arco). Successo importante per il Brose, in un momento di grande dispendio fisico a causa del doppio impegno (in Eurolega affronterà in sequenza CSKA, Barcellona, Laboral Kutxa e Real) che si fa sentire in campo.
“E’ stata una partita incredibile – il commento di coach Trinchieri – . Le due squadre sapevano che si trattava di un partita senza ritorno ed entrambe hanno dato tutto. Abbiamo giocato una grande partita, tornati da un lungo viaggio, senza avere il tempo di allenarci. Ludwigsburg è stata un’avversaria dura come ci attendevamo e ha reso le cose molto difficili per tutta la sera. Una nota: per entrambe le squadre la Coppa di Lega rappresenta la terza competizione. – il rilievo non privo di ragioni del coachPer me, il formato della Coppa, con tutto il rispetto, è qualcosa di difficile da capire. Entrambi abbiamo un calendario intensissimo… partita, viaggio, partita, viaggio. La mia squadra guida la classifica con 16 vittorie e 2 sconfitte e oggi abbiamo docuto affrontare una partita ad eliminazione diretta. In tutti gli altri campionati che hanno più squadre forti, non c’è una tale formato. Inoltre Ludwigsburg (in corsa nelle Last 32 di Eurocup, ndr) ha più che meritato di giocare la Top Four. Hanno avuto una straordinaria prima parte di stagione. Dobbiamo tutti insieme chiarirci le idee sul formato. Attualmente uccide lo show più di quanto non lo aiuti. Forse l’opzione migliore sarebbe una Final Eight…”
Negli altri due incontri (il Bayern è qualificato d’uffico come squadra ospitante) l’Alba spazza via Wurzburg 102-73, con i 16 di Kikanovic e i 15 di Akpinar e Milosavljevic, mentre Francoforte sorprende i detentori dell’Oldenburg 80-68, grazie ai 14 di Voigtmann e ai 13 con 7 rimbalzi e 4 assist di Quantez Robertson. Saranno quindi Berlino, Bamberg, Francoforte e Monaco (accoppiamenti per sorteggio) a giocarsi la Coppa tra poco meno di un mese nel capoluogo bavarese.

Photo © Gunnar Ruebenhach, courtesy of Brose Baskets Bamberg

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *