Beko BBL: Bamberg domina Gara 1 di semifinale. Ratiopharm spazzato via

Beko-BBL 2014/15: Hauptrunde. Spieltag 14, Brose Baskets Bamberg - Crailsheim Merlins.E’ un vero e prorpio monologo quello che apre la sfida di semifinale tra il Brose di coach Andrea Trinchieri e il Ratiopharm dell’ex capitano di Cantù Maarty Leunen. Bamberg domina letteralmente la partita, 99-63 il finale, senza lasciare la minima speranza agli ospiti, che pagano anche la tiratissima Gara 5 dei quarti contro Bonn di Mercoledì. L’inizio veemente dei biancorossi, con un grande Elias Harris da 11 punti con 3/3 da tre nel primo quarto (17 alla fine con 7/8 dal campo) e un Ryan Thompson da 9 con 3/3 al tiro (18 e 7/8 al tiro alla fine anche per lui) producono il 28-14 che segna già il match al primo mini intervallo. Le percentuali dal campo raccontano di una superiorità impietosa del Brose che tira 20/32 da due ed un mostruoso 16/22 da tre, controllando in scioltezza quel che resta dell’incontro. Ulm prova a resistere con Burton (13, 4/8 dal campo) e un Vougioukas (12, 5/11 con 3 reb), cui Trinchieri dedica attente cure, ma il ritmo dei padroni di casa (21 assist contro gli 11 degli ospiti), che dominano anche a rimbalzo (30-18), preclude qualsiasi possibilità di riaprire la sfida. Anche perchè nel frattempo Wanamaker (20 con 7/10 dal campo e 4/5 da tre) prende in mano le operazioni, infliggendo l’ulteriore accelerazione che fa scollinare il vantaggio oltre i 20 punti. Le ultime frecce sono di Strelnieks (9, 3/5 da tre), mentre Trinchieri può fare ampio ricorso alla panchina (da annotare i 7 rimbalzi di Tadda in 22 minuti) contro un’avversaria già chiaramente proiettata a Gara 2 (a Ulm Mercoledì sera), con l’unico dato negativo delle palle perse (17) che il coach italiano non mancherà di sottolineare in sala stampa.

“Non importa quel che dice il punteggio, siamo solo 1-0 per noi – il commento di un Trinchieri giustamente prudente -. Abbiamo avuto il vantaggio che Ulm fosse un po’ stanca dopo Gara 5 a Bonn. Dopo un match del genere è difficile tornare e cominciare una nuova serie. Oggi abbiamo prodotto 15 palle perse in tre quarti, dopo di che abbiamo mosso meglio la palla e reso il gioco più veloce. Abbiamo preso i nostri tiri aperti, da cui abbamo preso grande vantaggio mandandoli a bersaglio. Mercoledì sarà una partita completamente differente e molto difficile. Avremo bisogno della nostra miglior performance e della nostra esperienza come squadra. Quello che è successo oggi appartiene al passato, non conta più niente. Dovremo giocare una partita intelligente, essere molto concentrati e giocare una difesa forte”.

“Congratulazioni ad Andrea e a Bamberg – il riconoscimento del coach di Ulm Thorsten Leibenhath -. Oggi ci hanno dimostrato come occorra essere combattivi in una semifinale. Sono la squadra che ha prodotto la miglior pallacanestro in Regular Season e sono la mia favorita per il Titolo. Il Brose ci è stato chiaramente superiore sotto tutti i punti i vista, la loro vittoria rientra nell’ordine delle aspettative. La nostra Gara 5 contro Bonn non ha avuto un ruolo stasera, si è trattato solo e semplicemete della differenza di qualità tra le due squadre”.

Intanto comincia oggi l’altra semifinale tra le superpotenze Alba e Bayern Monaco, con la palla a due di Gara 1 che verrà alzata alle 17 alla O2 Arena di Berlino.

Stefano Mocerino

Photo – © Daniel Löb, courtesy of Brose Baskets Bamberg

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *