Italy in Euroleague: il Baskonia di Andrea Bargnani affonda il Barça

Andrea Bargnani Baskonia (Foto: Laura Cristaldi, Basket Italy)
Il Baskonia di Andrea Bargnani corsaro a Barcellona (Foto: Laura Cristaldi, Basket Italy)

Il FC Barcelona Lassa si allontana pericolosamente dalla zona playoff, mentre il Baskonia di Andrea Bargnani si conferma nelle alte sfere della classifica: i baschi hanno infatti espugnato il Palau Blaugrana con il risultato di 79-93 nel derby spagnolo valevole per la 20ª giornata della massima competizione europea.

Dopo una tripla messo a segno da Justin Doellman, il Baskonia aveva preso in mano le redini dell’incontro, portandosi ben presto sul 3-11, approfittando degli errori dei blaugrana. In seguito a un time-out di Bartzokas, si era vista una timida reazione da parte dei padroni di casa, interrotta dal talento di Shane Larkin, autore di 9 punti in 7 minuti. A 3’20” dalla fine del primo quarto, con il Baskonia avanti 10-16, faceva il suo ingresso in campo Andrea Bargnani, chiamato a coprire un fino al momento pessimo Ante Tomic. L’azzurro realizzava un bel canestro sulla sirena. Il primo tempo sichiudeva con il Baskonia avanti 20-21.

Nel secondo quarto, con il neo-acquisto Victor Faverani in campo in posizione di centro, l’attaco del Barça appariva più dinamico e convinto. Andrea Bargnani faceva fatica a contenere il brasiliano, però dall’altra parte si rendeva pericoloso in attacco, realizzando un’importante tripla. La partita trovava un suo ritmo e un continuo intercambio di punti da una parte e dall’altra la rendevano emozionante. Aleksandar Vezenkov per il Barça e Shane Larkin e Adam Hanga per il Baskonia realizzavano notevoli canestri. Alla fine gli uomini di Sito Alonso trovavano lo spunto vincente per allungare e andare negli spogliatoi sul 43-53.

Nonostante gli sforzi da parte dei padroni di casa, la dinamica della sfida non cambiava a inizio della ripresa, e il Baskonia aumentava ulteriormente il suo vantaggio grazie a ottimi minuti di Chase Budinger, che raggiungeva la doppia cifra. Tyrese Rice e Victor Faverani provavano a suonare la carica, ma l’armata basca non si lasciava sorprendere e, sotto la precisa regia si Shane Larkin, continuava a rendersi pericolosa. Lo sconforto generale s’impossessava del Palau Blaugrana quando il vantaggio degli ospiti si avvicinava e poi superava i 20 punti, con il Baskonia che trovava il canestro sempre più facilmente, sia con tiri da fuori che nel pitturato grazie a Kim Tillie e Johannes Voigtmann. Dopo 30 minuti di gioco il risultato era di 63-83 e parte del pubblico di casa iniziava ad abbandonare le gradinate.

L’ultimo periodo non aveva ormai più assolutamente nulla da raccontare. Forse già pensando alla sfida di campionato di domenica, che curiosamente sarà una sorta di “ritorno” al Buesa Arena, visto che vedrà sfidarsi le due stesse squadre a campi invertiti, il Barça si era arreso, cercando di limitare i danni, mentre il Baskonia continuava a produrre il suo gioco ma rallentando il ritmo.

Per il Baskonia ben 5 uomini in doppia cifra, con campo Shane Larkin (18 punti, 5 assist), Chase Budinger (15), Johannes Voigtmann (13), Adam Hanga (14 punti, 7 rimbalzi) e Kim Tillie (13). Andrea Bargnani, impiegato 9 minuti tra il primo e il secondo quarto e poi nell’ultimo parziale, ha chiuso con 6 punti (1/4 da due e 1/1 in triple) ed eliminato con 5 falli. Da parte del Barça si sono salvati solo Tyrese Rice (15 punti) e Aleksandar Vezenkov (14 punti, 5 rimbalzi). Assolutamente negative le prestazioni di Juan Carlos Navarro, Víctor Claver e Ante Tomic.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *