Italy in Europe: il Bamberg parte forte ma crolla alla fine, Bayern in finale

Daniel Hackett Brose Bamberg Bayern

Il Brose Bamberg di Luca Banchi e Daniel Hackett affrontava il Bayern Monaco in Gara 4 delle semifinali Playoffs della Bundesliga, una partita dove la vittoria era l’unico risultato che potevano contemplare i campioni in carica per continuare il proprio cammino, visto che Bayern era avanti 2-1 e la serie è al meglio delle cinque partite. Alla fine i primi della regular-season si sono imposti in rimonta per 79-83 raggiungendo così la finale, nella quale affronteranno l’Alba Berlino.

Nella Brose Arena il Bamberg si trasforma, ed infatti i ragazzi allenati da Luca Banchi avevano aggredito l’incontro mettendosi in campo energia e determinazione fin dal primo possesso palla. Con Daniel Hackett che partiva in quintetto, il Bamberg iniziava subito fortissimo, trovandosi con un vantaggio ingente già a metà del periodo. Assieme al solito Dorell Wright, anche Daniel Hackett faceva scrivere il suo nome sul tabellino con due triple consecutive. I padroni di casa poi erano attenti in difesa, e perforare il loro muro risultava difficile per Devin Booker e compagni. Le sensazioni in campo erano diametralmente opposte a quelle di tre giorni prima in Baviera. Al termine dei primi 10 minuti di gioco il risultato era di 33-17.

Gli ospiti provavano a reagire nel secolo parziale, ma il Bamberg non si faceva sorprendere. Dorell Wright continuava in stato di grazia (26 punti in tutto), e un suo 3+1 da 8 metri dava ali alle speranze locali. Leon Radosevic contribuiva con punti nel pitturato, ma la partita s’innervosiva successivamente, con Daniel Hackett carico di falli costretto a tornare in panchina poco dopo essere rientrato sul parquet. Augustine Rubit era uno degli altri protagonisti da parte del Bamberg, che andava negli spogliatoi sul 52-38.

Il Brose Bamberg continuava avanti anche in avvio di ripresa, ma il Bayern si rifaceva pericolosamente sotto. I bavaresi toccavano il -8, ma Maodo Lo riportava il vantaggio in doppia cifra. Daniel Hackett tornava in campo cercando di riportare intensità difensiva, ma il Bayern cominciava a sentirsi comodo in campo e lo svantaggio continuava ad assottigliarsi. Gli uomini di Luca Banchi iniziavano ad accusare un po’ di stanchezza e le percentuali di realizzazione ne risentivano, quando un 2+1 di Ricky Hickman faceva respirare i padroni di casa. Lo stesso play americano faceva 2/2 dalla lunetta nell’azione successiva, ma poi gli ospiti tornavano ad accorciare e il risultato dopo 30 minuti di gioco era 69-63.

https://twitter.com/BroseBamberg/status/1001530997702254592

Il Bayern, senza nulla da perdere e più riposato, approfittava dei rivali esausti e riusciva a ribaltare il risultato grazie alla maggior lucidità in fase di tiro, mentre i locali non riuscivano ad essere incisivi. Il Bayern segnava ancora con Danilo Barthel, top scorer dei suoi con 19 punti e 7 rimbalzi, accrescendo il divario, ma un Bamberg mai domo continuava a lottare su tutti i palloni. Rubit, decisivo a rimbalzo, faceva 2/2 dalla lunetta, quindi il risultato rimaneva stabile sul 76-79, con nessuna delle due compagini capaci di trovare il cesto. Una tripla di Nikos Zisis collocava il 79-80, poi il Bamberg rubava ma non riusciva a segnare. Barthel faceva 1/2 dalla lunetta, lasciando 14 secondi al Bamberg per cercare il miracolo. Una palla persa proprio da Hackett regalava il canestro della definitiva vittoria al Bayern Monaco.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *