Spagna – Liga Endesa: Il Valencia suona la 9ª, Barça e Madrid inseguono

Continua la marcia trionfale del Valencia Basket di Pedro Martínez, che ha vinto sul parquet del Baloncesto Sevilla 67-81 e continua imbattuto in vetta alla classifica. Ricordiamo che i “Warriors di Spagna” hanno un ruolino di marcia immacolato anche in Eurocup, con 8 vittorie in altrettante partite disputate e che mercoledì prossimo visiteranno il nostro paese per sfidare la Reyer Venezia nella competizione europea; toccherà quindi a Recalcati e ai suoi cercare di arginare la squadra più in forma del continente

Tornando alla partita di Siviglia, la compagine locale è rimasta nel match per metà incontro, poi nel terzo quarto i taronja hanno iniziato a infilare una tripla dietro l’altra e per gli andalusi non c’è stato più nulla da fare. Il capitano Rafa Martínez è stato l’MVP dell’incontro con 22 punti (5/6 in triple), da segnalare anche il “lavoro sporco” dell’ala grande Luke Sikma: solo 2 punti, ma 9 rimbalzi, 7 assist, 3 palle recuperate, 1 stoppata e 19 di valutazione.

Il Real Madrid è in striscia positiva da otto incontri in campionato; il risultato di 101-80 contro l’UCAM Murcia è un po’ bugiardo, perché i blancos hanno fatto fatica ad avere la meglio dei rivali, che hanno resistito per tre cuarti dell’incontro, prima di arrendersi ai più blasonati padroni di casa. Sergio Llull con 16 punti, 3 rimbalzi, 5 assist e 20 di valutazione è stato il migliore dei suoi.

Il FC Barcelona Lassa non ha avuto troppi problemi ad avere la meglio sull’ICL Manresa nel derby catalano disputato fuori casa, 60-75 il risultato finale, con Justin Doellman autore di un perfect-match MVP dell’incontro; per l’ala grande 14 punti con 5/5 dal campo, 7 rimbalzi e 23 di valutazione.

Scatta la sorpresa a Vitoria, dove l’Iberostar Tenerife si è imposto 92-98 al Laboral Kutxa Baskonia, che fino ad ora non aveva mai perso in casa. Il centro macedone Blagota Sekulić, con i suoi 29 punti, 7 rimbalzi e 31 di valutazione si è proclamato MVP della giornata.

Vittoria anche per l’altra squadra dell’arcipelago canario: l’Herbalife Gran Ganaria, che ha battuto 88-75 il Rio Natura Monbus Obradoiro con una gran prestazione del playmaker Kevin Pangos, autore di 21 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e 26 di valutazione.

L’Unicaja Malaga, prossimo rivale della Dinamo Sassari in Eurolega, ha espugnato il palazzetto del FIATC Joventut Badalona 84-90 con Jackson, Kuzminskas, Thomas e Smith in doppia cifra.

Exploit del Montakit Fuenlabrada, che inizia a pensare in grande dopo aver sconfitto 79-75 il Dominion Bilbao Basket, grazie a ottime prestazioni delle sue guardie balcaniche: il croato Marko Popović (19 punti) e il serbo Ivan Paunić (17 punti, 6 rimbalzi, 25 di valutazione).

Netta vittoria del MoraBanc Andorra 88-70 sul fanalino di coda Retabet.es GBC, ancora fermo a quota 0 successi. L’ala inglese Daniel Clarck è stato il migliore, facendo registrare 21 punti e 6 rimbalzi.

Partita epica che nessuno volveva perdere la sfida-salvezza tra Movistar Estudiantes e CAI Zaragoza. Ci sono voluti ben due overtime agli ospiti per riuscire ad avere la meglio sui più ingenui padroni di casa. La battaglia è terminata 110-116. Ben tre giocatori del CAI hanno messo a segno più di 20 punti: Robin Benzing (25), Joan Sastre (23) e Stevan Jelovac (20).

Classifica:

Valencia 9-0

Barça, Real Madrid 8-1

Baskonia 7-2

Gran Canaria 6-3

Unicaja, Obradoiro, Joventut 5-4

Fuenlabrada, Andorra, Bilbao, Manresa 4-5

Tenerife, Murcia, Sevilla 3-6

Zaragoza 2-7

Estudiantes 1-8

Gipuzkoa 0-9

Foto: ACB Photo

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *