L’Olympiacos lascia l’OAKA all’intervallo della gara contro il Panathinaikos

L'immagine può contenere: una o più persone e persone che praticano sport

Si è interrotta ruvidamente la semifinale della Coppa di Grecia tra gli arcirivali Olympiacos e Panathinaikos.

Infatti, all’intervallo sul punteggio di 40-25 per il Pana, l’Olympiacos ha deciso di lasciare l’OAKA come protesta contro l’arbitraggio.

Dopo l’abbandono dell’Olympiacos, il presidente del Panathinaikos Dimitris Giannakopoulos ha posato un paio di slip da donna, di colore rosso, sulla panchina ospite.

https://twitter.com/7_7_7football/status/1095815365404356613

Poi, ai microfoni, l’affondo: “Era tutto già pianificato. Pare che non possano pagare i loro giocatori, quindi buttano l’asciugamano e dicono di non apprezzare l’arbitraggio. Forse la famiglia Aggelopoulos vuole lasciare l’Olympiacos e dare la colpa a noi e agli arbitri. E’inaccettabile. Si vice o si perde. Sul campo”.

Il GM dell’Olympiacos Christos Stavropoulos: “Non possiamo partecipare a questa farsa.”

Il coach dei Greens, Rick Pitino, si è detto “molto deluso” da ciò che è appena successo.
“Non voglio che succedano cose del genere,” ha detto il coach dei Greens. “Capisco la rivalità e ho rispetto per i giocatori dell’Olympiacos e l’allenatore, ma bisogna anche avere rispetto per il gioco.”