Punter è immenso e la Virtus batte Strasburgo

Ufficio Stampa Virtus Bologna

Altra partita in FIBA Champions League e altra vittoria per la Segafredo Virtus Bologna di coach Stefano Sacripanti. Al PalaDozza Strasburgo è battuta 87-81.

Rimane così imbattuta dopo sei partite la Segafredo (unica di tutta la competizione insieme a Tenerife), che grazie a un immenso Punter (26 punti) batte Strasburgo dopo una lotta punto a punto per tutto il match. I bianconeri sono in testa al girone a punteggio pieno.

Un match bello, a tratti nervoso. Le Vu Nere l’hanno portata a casa con una bella prova di maturità, facendo capire a tutti che per il primo posto del girone la truppa bianco-nera c’è, e vuole rimanerci. Strasburgo si è confermata una squadra solida, che ha trovato 20 punti da Mardy Collins, tirando benissimo da tre (58%) e l’ottima regia di Mike Green (12 e 7 assist). La Segafredo ha giocato una partita davvero intensa. Il giovane Pajola sugli scudi con 4 recuperi, ma alla fine, dopo sorpassi e controsorpassi per 35 minuti, decisivo è stato Kevin Punter, dato che il numero zero – che ha sentito parecchio la rivalità con l’ex compagno all’AEK Mike Green – ha fatto una partita eccezionale: 6 triple, tra cui quelle che hanno chiuso una partita che comunque pareva già ben indirizzata e che hanno fatto la differenza tra la vittoria e la sconfitta.