La Virtus Bologna espugna Patrasso e resta imbattuta

ufficio stampa virtus bologna

Continua la striscia vincente della Virtus Bologna in Champions League. Anche l’ASP Promitheas deve arrendersi ai ragazzi di Sacripanti, che hanno condotto per tutto il match.

A Patrasso la Segafredo fa 7 su 7, grazie alla vena realizzativa di Pietro Aradori (23) e alla solidità sotto i tabelloni di capitan Qvale (16+12), chiudendo al primo posto il girone d’andata.
Partita nervosa e fisica, con l’espulsione del coach greco Giatras, che ha visto la Virtus prevalere in maniera piuttosto netta. Ma poi i padroni di casa hanno provato a metterla sulla bagarre negli ultimi minuti tornando a contatto, prima dell’ultimo strappo bolognese per fissare il punteggio sull’85-95 finale con l’ultimo quarto decisivo – dopo tre minuti di “shock” – trovando i canestri decisivi di Aradori, Qvale e Tony Taylor.
Per coach Stefano Sacripanti cinque giocatori in doppia cifra, altra partita da oltre novanta punti, e settima vittoria di fila, cosa che finora in Champions League non era mai riuscita a nessuno in attesa di Tenerife che affronterà Paok stasera. Alla fine del girone di andata, si può dire che il primo posto nel gruppo D è decisamente ipotecato.