Il CSKA sbanca la Mercedes Arena e rimane in testa a punteggio pieno


Per la quarta giornata di  Turkish Airlines EuroLeague, alla Mercedes-Benz Arena di Berlino, l’ALBA ospita il CSKA Mosca, che cerca il successo per rimanere a punteggio pieno e riagganciare il Barcellona in testa alla classifica. Alla fine passano gli ospiti, col punteggio di 66-82.

Sulla carta, i favori del pronostico non sono certo dalla parte dei padroni di casa, che però, per almeno un tempo, tengono testa con coraggio ai russi.

Il primo quarto è infatti estremamente equilibrato: i campioni in carica provano a fare la partita guidati dal solito Mike James che continua a mostrare doti offensive uniche in ambito europeo, ma Berlino risponde colpo su colpo, e dopo essere stati sotto anche di 6 punti, rimontano e chiudono il periodo a due soli punti di scarto.

Al rientro in campo l’ALBA continua a non mostrare alcun timore reverenziale: per i primi 5 minuti infatti i cambi di vantaggio ed i pareggi si susseguono senza che nessuna delle due squadre riesca a dare la propria impronta al match. Il CSKA si affida a Darrun Hillard e a James (entrambi in doppia cifra già nei primi 20 minuti), mentre tra i tedeschi emerge Luke Sikma. Si va comunque all’intervallo lungo con gli ospiti avanti 34-39.

Nel terzo quarto emerge finalmente (per il CSKA) la differenza di valore tra le due squadre. Berlino dura 3 minuti, poi, grazie anche ad un Bolomboy on fire, i russi piazzano l’allungo decisivo. La tripla di Hilliard ad un minuto dall’ultimo intervallo porta i suoi ad un rassicurate +19 a 10 minuti dal termine.

Il quarto quarto viene gestito dal CSKA con tranquillità e serve solo ad aggiornare le statistiche. Mike James aggiorna il suo score, che alla sirena raggiunge 22 pti, seguito da Hillard con 21 ma soprattutto con uno splendido 6/10 dall’arco. Per il nostro Daniel Hackett 13 minuti di gioco con 2 pti coadiuvati da 4 rimbalzi e 3 assist.

CSKA dunque ancora a punteggio pieno, con 4 vittorie ed ancora nessuna sconfitta.