FIBA Europe Cup – Varese corsara in Belgio, vince 70-73 a Ostenda nell’andata dei Quarti.

L’Openjobmetis Pallacanestro Varese sbanca il Versluys Dôme di Ostenda battendo i belgi del Filou per 70-73. I biancorossi possono sorridere per la vittoria, ma coach Attilio Caja sa benissimo che la qualificazione si giocherà tra sette giorni a Masnago dove capitan Giancarlo Ferrero e compagni partiranno con un vantaggio di tre punti.

L’approccio alla partita è stato positivo con un 0-10 dopo 2’30” e Varese in fuga. Aleksa Avramovic e Dominique Archie danno sostanza ai biancorossi che chiudono avanti il primo quarto sul 17-21. Il serbo è una spina nel fianco della difesa del Filou e la retroguardia varesina concede ben poco. Così Varese tocca il +13 sul 30-43 grazie alla tripla di Salumu a 30” dalla fine del tempo prima che Lasisi chiuda la prima metà sul 33-43. Secondo tempo e arriva la risposta dei belgi con Varese che va in rottura prolungata e rimane a secco per gli iniziali 5′ del terzo quarto. Avramovic è l’unico a segnare per l’Openjobmetis, ma Chase Fieler e Jean-Marc Mwema sono la risposta belga che riducono sul 50-54 di fine terzo periodo. Le triple di Thomas Scrubb e Matteo Tambone ridanno il vantaggio in doppia cifra (52-62 al 33′), ma Varese vive il solito momento di appannamento: 10-0 di parziale quasi tutto firmato T.J. Williams e la squadra lombarda si trova sotto per la prima volta in partita (65-64 al 36′). Un nuovo 5-0 ospite con Cain e Scrubb riporta i biancorossi con la testa avanti, che sarà mantenuta fino al termine col 70-73 definitivo.

Risultato comunque utile – lo stesso degli ottavi con Prishtina – e importante sottolineare la reazione di Varese all’unico sorpasso avversario avvenuto al 36′. Mercoledi’ prossimo all’Enerxenia Arena servira’ tutto il calore del pubblico varesino per completare l’opera e raggiungere le semifinali contro la vincente di Bakken Bears – Wurzburg terminata in equilibrio nella gara 1 con la vittoria dei danesi del Bakken per 76-75.