CHAMPIONS LEAGUE – La Reyer ritrova il sorriso piegando il Pinar Karşıyaka

Tyrus McGee, Reyer Venezia 2016-10-25

Dopo tre sconfitte consecutive tra campionato e coppa, l’Umana Reyer Venezia si riscatta sconfiggendo i turchi del Pinar Karşıyaka 75-61 al PalaTaliercio centrando anche la prima vittoria in Champions League. Un’ottima prestazione della squadra oro-granata che fin dall’inizio ha impresso con una voglia di vincere maggiore rispetto alla squadra turca e un’ottima intensità difensiva. Nel primo quarto la Reyer è stata trascinata dalle triple di Bramos, poi dopo che nei quarti centrali ha tenuto a bada la reazione del Pinar, tra fine terzo quarto e ultimo con un break di 19-7 ha chiuso il match per il 71-49 a 4’41”. Da segnalare la rissa scattata a 4’24” dalla fine del match.
Ora la squadra di De Raffaele deve pensare al match di domenica in campionato sempre al PalaTaliercio contro la Vanoli Cremona.

CRONACA_ In avvio dopo la schiacciata di Owens in alley-oop, gli oro-granata con McGee e Bramos vanno sul 13-4 dopo 5′. Baygul con due triple dimezza il divario, ma la Reyer risponde presente con una bomba di Peric e ben tre tiri dai 6,75 di Michael Bramos (15 punti nel primo quarto per l’ex Panathinaikos) per il massimo vantaggio veneziano, 25-10 all’8′. Venezia chiude un più che ottimo primo quarto 31-14 (ben 6 le triple segnate) con un libero di Filloy dopo che al coach del Pinar viene fischiato un tecnico per proteste. Secondo periodo, la reazione dei turchi non si fa attendere grazie a delle buone difese anche al limite del fallo e le triple di Baygul e dell’ex Sassari Petway, 37-27 al 18′. Arriva la tripla di McGee, poi un break di 0-4 Pinar con Baygul e Owens. Il canestro sulla sirena del primo tempo in contropiede di McGee consegna il 42-31 e manda le due compagini negli spogliatoi.
Secondo tempo, Summers è un rebus per Venezia, la Reyer risponde con 4 punti di Hagins protagonista anche in negativo con una schiacciata sbagliata, ma i padroni di casa tengono la doppia cifra di vantaggio, 50-36 al 25′.Il Pinar prova a recuperare con il solito Baygul e Senturk, 52-42 al 28′, ma gli oro-granata chiudono il terzo quarto con un break di 5-0 con McGee, Tonut e Peric, 57-42 dopo 30′. Ultimo quarto. Sei punti di un redivivo Hrvoje Peric e una tripla di Filloy provano a dare il parziale decisivo per la fuga della Reyer verso la vittoria, 66-45 a 6’43” dalla fine. Sul 71-49, dopo un attacco della Reyer, Summers protesta con l’arbitro per un presunto fallo di Ejim. Capovolgimento di fronte, su rimbalzo d’attacco del Pinar a 4’24” dalla fine ancora Ejim e Summers si scambiano colpi proibiti sotto canestro; a quel punto, dopo un fallo duro di Ortner su Summers, il giocatore del Pinar va a muso duro su Ejim e si scatena il parapiglia con Hagins e McGee a scattare dalla panchina con un colpo proibito del n°25 reyerino alle spalle di Summers. Il gioco si ferma per oltre 5′ in attesa che il trio arbitrale visionasse l’istant replay. Vengono espulsi Hagins e McGee da una parte, dall’altra Dillard e Summers preso di mira dal pubblico. La partita procede verso la fine con il Pinar a recuperare lentamente diversi punti, 73-55 a 2′ dalla fine. Si fa notare il giovane Riccardo Visconti a rimbalzo e ai liberi, finisce 75-61.

Umana Reyer Venezia – Pınar Karşıyaka Izmir 75-61 (31-14; 42-31; 57-42)

Venezia: Haynes 9, Hagins 8, Ejim 2, Peric 10, Bramos 15, Tonut 7, Visconti 2, Filloy 4, Ress, Ortner 2, Viggiano 4, McGee 12. All. Walter De Raffaele.

Karşıyaka: Dillard 6, Petway 3, Baygul 22, Guven 2, Celep n.e., Brown n.e., Ponitka 6, Owens 6, Gulaslan , Karahan 3, Senturk 2, Summers 11. All. Nenad Markovic

BasketItaly.it Mvp: Michael Bramos.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *