Champions League – AEK in trionfo, Monaco battuto 100-94. Mike Green mvp delle finali.

Foto da sito championsleague.basketball

L’Aek Atene conquista la Champions League 2017-2018, battuto in finale l’AS Monaco 100-94 sul parquet di casa dell’OAKA. I greci succedono così sul trono della competizione all‘Iberostar Tenerife.
Mike Green (nominato MVP dele Final Four) nel primo tempo, Dusan Sakota e Kevin Punter nella ripresa gli eroi che riportano sul tetto di una manifestazione europea i padroni di casa, 50 anni dopo la grande serata del 1968 e 18 dopo la vittoria sulla Virtus Bologna in Coppa Saporta. D’altra parte Monaco si sveglia troppo tardi nella ripresa con Gladyr, la notte di Atene è solo giallo-nera.

Nei primi minuti netto parziale di 7-0 greco che indirizza l’inizio di gara. I monegaschi fanno fatica a mettersi in ritmo, scivolando subito ad una decina di punti di distanza, senza riuscire a contenere l’attacco avversario in una fase di gara a senso unico. Solo nella seconda metà del quarto, finalmente, arrivata una reazione, fino al 24-20. Da lì, però, altri 4 punti in fila per Atene che chiude i primi 10′ in vantaggio per 29-20. L’AEK nel secondo quarto tocca la doppia cifra di vantaggio sul 51-41 prima di subire la bomba di Kikanovoc che ha di fatto portato al -9 monegasco all’intervallo lungo (53-44).
In uscita dagli spogliatoi arriva poi la reazione del Monaco che, sotto la regia di D.J. Cooper, incomincia a risalire la corrente anche grazie a Sy e Traoré che siglano canestri pesanti (60-59). Nonostante un vantaggio ridotto al minimo, l’AEK Atene corre trascinato fino al +9 da Green. L’elastico del disavanzo si accorcia quando Gladyr (18 punti) mette a segno le due triple del -3 biancorosso, 73-70 dopo tre quarti per l’Aek. Nell’ultimo quarto sale in cattedra Kevin Punter, che mette a referto 11 dei suoi 16 punti di serata dà la spinta all’AEK, nonostante il Monaco negli ultimi minuti abbia anche la palla per pareggiare. Con l’ex Brindisi Delroy James decisivo con una stoppata su Cooper e un 2/2 dalla lunetta per la vittoria finale dell’AEK.

AS Monaco – AEK Atene 94-100 (20-29; 44-53; 70-73)

MONACO: Cooper 8, Craft 9, Sy 8, Lacombe 12, Rudez, Gladyr 18, Kikanovic 12, Poinas n.e, Joseph, Robinson 13, Evans 6, Traore 8. Allenatore: Zvezdan Mitrovic.

AEK: Punter 16, James 13, Green 19, Harris 9, Xanthopoulos 2, Sakota 16, Vasilopoulos, Atic n.e, Larentzakis 8, Mavroeidis 7, Kavvadas n.e, Hunter 10. Allenatore: Dragan Sakota.

9 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *