fbpx

Brindisi rischia ma ha la meglio sul Falco Szombathely per 98-92

Terza vittoria nella sesta giornata di Champions League per la Happy Casa che vince contro gli ungheresi del Falco Szombathely per 98-92. I brindisini conducono quasi tutto il match, rischiano nel finale ma hanno la meglio grazie a un super Stone da 19 punti, seguito da Thompson a quota 14. Dall’altra parte Reddic e Filipovity i migliori  realizzatori rispettivamente con 22 e 17 punti. 

Canestri ad alto livello tecnico da una parte e dall’altra; Brindisi si porta in avanti con le transizioni rapide di Thompson e i semi ganci di Brown, mentre gli ungheresi sono ben guidati da Filipovity e Benke. I biancazzurri difendono in lungo e in largo, costringendo gli ospiti a tiri forzati. Intanto il quintetto pugliese firma il primo lungo vantaggio sul +20 dopo 16 minuti di gioco (46-26). Coach Okorn chiama a colloquio i suoi che rispondono bene con Washington e le sue tre triple consecutive. 53-39 all’intervallo.

Nella ripresa è il Falco a mettere il bastone fra le ruote a Brindisi, riportandosi sul -8 in tre minuti; Stone e Martin ci mettono una pezza a colore ed è nuovo +14. Curry e Redic corrono in contropiede e mantengono Szombathely viva sul -10. La Happy Casa quasi si distrae nei minuti finali, i gialloneri tentano la rimonta con Reddic sul -7, poi un fallo antisportivo segna le sorti del match. 98-92 al 40’.