fbpx

BCL – La Virtus Bologna doma Le Mans 81-58 ed è ai Quarti di Finale.

foto da championsleague.basketball

Nel giorno del ricordo del proprio presidente Alberto Bucci, la nuova Virtus Segafredo di Aleksandar Sasha Djordjevic sconfigge in una gara senza patemi i francesi del Le Mans per 81-58 nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League e accede quindi al turno successivo. Le V Nere affronteranno un’altra avversaria transalpina ai Quarti, il Nanterre92. Andata prevista fra due settimane, ritorno sette giorni dopo.

C’erano tanti ostacoli e incognite sulla partita del PalaDozza, ma la Virtus li ha spazzati tutti. Con intensità, determinazione, energia e dominio sui due lati del campo. Gerarchie diverse per Djordjevic con Qvale dentro nei 12 e fuori Moreira, tanto spazio a Baldi Rossi che ha risposto presente con 12 punti, un “buona la prima” casalinga per Mario Chalmers e la solita ottima regia di Tony Taylor con 8 passaggi vincenti. La Segafredo fin dal primo quarto ha messo il suo marchio al match (25-10 al 10′), Le Mans che tira male da dietro l’arco e la Virtus ne approfitta scappando all’intervallo sul 43-25. Nella ripresa i felsinei sono stati trascinati da Dejan Kravic – 16 punti alla fine per il pivot – e la Virtus che dopo tre quarti va avanti 63-35, tocca il +33 come massimo divario al 32′ sul 71-38. Con la qualificazione già in tasca, bisogna menzionare Djordjevic che spende time-out dopo un break di 2-9 francese sul 73-47 al 33′ per far capire il concetto di giocarsela fino al termine. Il finale recita 81-58.