Home Coppe Europee #Euroleague2021: Zenit primo a sorpresa; l’Olympiacos espugna un OAKA vuoto
OAKA Olympiacos

#Euroleague2021: Zenit primo a sorpresa; l’Olympiacos espugna un OAKA vuoto

0

La seconda giornata di Turkish Airlines Euroleague ha regatato sorprese, come la vittoria dello Zenit San Pietroburgo per 74-70 sul Barça, e immagini iconiche, come quella dell’OAKA di Atene completamente vuoto in occasione di un derby greco tra Panathinaikos e Olympiacos, chiusosi con vittoria ospite per 71-78.

Ripassiamo brevemente quanto avvenuto sui due campi di gioco.

Zenit San Pietroburgo – Barça 74-70

Dopo due giornate di competizione lo Zenit dell’ex Xavi Pascual è a punteggio pieno in quest’edizione dell’Eurolega. La compagine russa, che ha giocato il suo incontro in un palazzetto pieno di gente, come ci siamo abituati a vedere nel paese est europeo sia in campionato che in Europa, si è infatti imposta a un rivale che, senza allenatore ed assistente principale, ha fatto fatica a gestire l’incontro nei minuti finali.

Non è bastato un grande Nikola Mirotic (14 punti, 7 rimbalzi, 4 assist, 2 rubate) a contrastare la bella squadra locale, che ha avuto la meglio sospinta da Alex Poythress (16 punti, 11 rimbalzi, 22 di valutazione), Billy Baron, Will Thomas e l’ex Kevin Pangos.

Panathinaikos – Olympiacos 71-78

Erano quattro anni che l’Olympiacos non vinceva un derby greco in trasferta, e l’ha fatto al termine di una partita giocata in un’atmosfera irreale: in un OAKA completamente vuoto, tra l’altro con le gradinate ancora bardate con i colori dell’AEK Atene dalla finale di Champions League di domenica scorsa. Una sfida sentita nella capitale greca, che siamo abituati a vedere con 19.000 persone assiepate tra il pubblico, striscioni e a volte manifestazioni di tifo anche oltre i vari regolamenti.

L’Olympiacos ne ha avuto di più da inizio a fine, rimanendo in testa per tutta la sfida, ma senza mai riuscire realmente a scollarsi nel marcatore. L’eterno Georgios Printezis è stato il top-scorer con 17 punti; degni di nota anche Sasha Vezenkov (9 punti e 8 rimbalzi) e Octavius Ellis con 13 rimbalzi. Nel Panathinaikos a nulla sono serviti i 15 punti di Marcus Foster. Giornata nefasta per l’ex Milano Nemanja Nedovic, con 1/6 in triple e un tecnico per flopping nel finale, quando la sua squadra poteva ancora rimontare.