In un Forum tutto esaurito arriva la corazzata Fenerbahce di Obradovic e Datome

Kruno Simon 23-11-2016

In un Forum che si annuncia tutto esaurito arriva la corazzata turca di Obradovic e Datome. Per l’Olimpia Milano ecco la difficilissima sfida col Fenerbahce.

QUI MILANO – Tutti a disposizione gli uomini di Repesa con Raduljica che ha riposato nell’ultimo turno di campionato. Proprio dal centro serbo si aspetta un salto di qualità in quanto fino ad oggi non ha mai convinto pienamente.

Occhi puntati su Rakim Sanders, che sta vivendo una grande Eurolega con 14pt e il 52% dall’arco, mentre il problema principale per i biancorossi rimane la fase difensiva. Troppe leggerezze e distrazioni per i milanesi, nonostante i tanti punti subiti sono sintomatici di uno stile di gioco ad alti possessi e a transizione veloce e infatti l’Olimpia è il terzo attacco europeo con 89,5 punti a partita. Proprio parlando di transizione offensiva non si può non pensare a Mantas Kalnietis, playmaker perfetto per questo stile di gioco ma che sta soffrendo un avvio difficile di stagione, complici le non perfette condizioni fisiche. Le ambizioni di Milano passano molto dalle prestazioni del lituano

Probabili fuori per turnover Cerella e Fontecchio, con il primo che non sembra essere nei piani di Jasmin Repesa.

QUI FENERBAHCE – Torna al completo la squadra di Obradovic. Recuperato Bogdan Bogdanovic dopo un problema alla caviglia e senza di lui il Fenerbahce ha sofferto molto con tre sconfitte consecutive, compreso il tracollo col Baskonia. C’è stato però il ritorno alla vittoria nel derby contro l’Efes con una grande prova di Vesely e Sloukas.

La squadra turca è estremamente pericolosa sotto canestro con il duo Udoh-Vesely dotato di atletismo strabordante mentre dall’arco colpiscono con frequenza Sloukas-Dixon e Bogdanovic. IN ala troviamo il capitano azzurro Gigi Datome che viaggia col 45% da 3 punti, ma anche l’ex Avellino Nunnally, Mvp del nostro ultimo campionato.

LA CHIAVE DELLA PARTITA – Milano deve necessariamente trovare un modo di contenere i lunghi avversari, quindi servirà un Raduljica subito in palla (potrebbe essere una buona idea coinvolgerlo fin dal primo secondo in attacco per farlo entrare in partita) mentre Jamel Mclean e Milan Macvan dovranno andare oltre i loro limiti fisici per contenere Vesely e Udoh. Dall’altra parte del campo però il duo serbo di Milano è in grado di colpire anche lontano dal ferro e questo potrebbe aprire l’area per le incursioni di Gentile e Sanders.

I biancorossi fin’ora non si sono dimostrati efficaci in fase difensiva (ma basterebbe limare le disattenzioni per essere accettabili) quindi dovranno colpire offensivamente con una transizione efficace, a tal proposito servirà il miglior Kalnietis ma anche un Ricky Hickman molto più lucido delle ultime uscite.
Chiamato a salire di Livello anche Kruno Simon fin qui poco incisivo in Europa, seppure con grandi prove da assistman. A Milano servono i suoi punti dall’arco.

Potrebbe essere fondamentale l’utilizzo di Awudu Abass per arginare gli esterni avversari e anche per aiutare in fase di rimbalzo dove Milano potrebbe soffrire non poco.

Palla a due alle ore 20.45 con diretta sui canali Fox Sports HD

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *