Home Coppe Europee EuroLeague Turkish Airlines EuroLeague: Sorprendente Zenit. Continua a vincere il Real Madrid

Turkish Airlines EuroLeague: Sorprendente Zenit. Continua a vincere il Real Madrid

0

Il 28° turno di Turkish Airlines Euroleague  inizia con la sorprendente vittoria dello Zenit San Pietroburgo, all’overtime, che stoppa l’ottimo momento dello Zalgiris Kaunas. Il Real Madrid non si distrae con l’Asvel e porta a casa altri punti importanti, mantenendo la 2°posizione. Ecco qui un riassunto delle due partite.

ZENIT ST. PETERSBURG – ZALGIRIS KAUNAS

Ci vuole un tempo supplementare per stabilire la vincente tra Zenit e Zalgiris. Alla fine è Albicy, mandando a segno due liberi, a favorire i padroni di casa dello Zenit. I russi chiudono così la serie di 6 sconfitte consecutive in Turkish Airlines EuroLeague, riagganciando in classifica il Bayern Monaco, che sarà impegnato domani sera a Barcellona. I padroni di casa, con la vittoria odierna, fermano il buon momento dei lituani, che venivano da 3 vittorie consecutive e dal fondo della classifica stavano rapidamente risalendo per agguantare i play-off. Lo Zalgiris ha condotto il match per 33 minuti, raggiungendo anche il +17. Nell’ultimo quarto si è fatta sentire la stanchezza del doppio turno e il primo canestro biancoverde è arrivato dopo 5’30, con lo Zenit sul +7, 60-53. Un timeout di Jasikevicius sveglia la squadra. Landale e Walkup sono i protagonisti della rimonta. Dopo 40′, al suono della sirena il tabellone dice 66-66. Nel supplementare a pochi secondi dalla fine, con i russi a -1, Lekavicius manda in lunetta Albicy, che è glaciale e fa 2/2. La preghiera di KC Rivers non viene accolta, così la partita termina 76-75. MVP Andrew Albicy, per lui 19 punti, 5 rimbalzi, 4 assist per 24 di valutazione in 31′. Prestazione da incorniciare per Jock Landale, che stabilisce nuovi career-highs in EuroLeague, per punti e valutazione. Per lui 27 punti, 6 rimbalzi, la sua prima stoppata, 30 di valutazione in quasi 25′

ZENIT ST. PETERSBURG – ZALGIRIS KAUNAS 76-75 (12-27/ 37-41/ 47-53/ 66-66)

Zenit: Iverson 14, Albicy 19, Ponkrashov, Hollins 6, Thomas 7, Renfroe 7, Voronov, Zubkov 3, Abromaitis 2, Ponitka 8, Ayon 10

Zalgiris: Walkup 6+11 ass, Rivers 14, Lekavicius 2, Hayes 2, Jankunas 2+9 rimb, Lukosiunas ne, Milaknis 3, Geben 2, Jokubaitis 2, Leday 11, Landale 27 (8/9, 2/2, 5/6), Ulanovas 4

REAL MADRID – LDLC ASVEL VILLEURBANNE

L’Asvel Villeurbanne prova il colpaccio a Madrid, conducendo la gara anche per lunghi tratti. Nell’ultimo quarto, quando inizia a farsi sentire la stanchezza del doppio turno, esce la maggiore esperienza dei Blancos, che danno la sferzata definitiva alla partita. I francesi non si riavvicineranno mai abbastanza per impensierire gli avversari. Finisce 87-78. Il Real mantiene la 2° posizione, con la qualificazione ai play-off  già in tasca. Si complica un po’, invece, la scalata ai play-off dell’Asvel, che ora ha un record di 10-18. Niente è perduto, vista la classifica avulsa. Nemmeno l’ultima è matematicamente esclusa dalla lotta ai play-off. MVPJaycee Carroll, che ha prodotto 19 punti in 26′ subendo 7 falli. Gran serata anche per Fabien Causeur, 15 punti e 3 rimbalzi. Sotto i tabelloni, Walter Tavares ha fatto sentire la sua ingombrante presenza, 9 punti, 8 rimbalzi e 3 stoppate. Per i francesi, doppia doppia per Tonye Jekiri, 10 punti, 11 rimbalzi e 2 assist in 23′.

REAL MADRID – LDLC ASVEL VILLEURBANNE 87-78 (14-20/ 39-38/ 67-63)

Real Madrid: Causer 15, Fernandez 9, Campazzo 2+7 ass, Laprovittola 9, Reyes 4, Garuba 10, Nakic 2, Carroll 19, Tavares 9+8 rimb, Thompkins 8, Mejiri ne

Asvel: Jekiri 10+11 rimb, Kahudi 8, Maledon 12, Berry 3, Lomasz 4, Galliou ne, Noua 2, Jean-Charles 13, Diot, Lighty 6, Yabusele 9+4 steals, Strazel 11+5ass

 

Credit: ACB Foto