TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE: LE 5 POSSIBILI OUTSIDER

  Dopo aver trattato le possibili vincitrici e le squadre che si sfideranno per raggiungere i playoff di questa nuova stagione di Turkish Airlines EuroLeague, parliamo oggi delle possibili sorprese di questa stagione, ossia quelle squadre che partendo senza i favori del pronostico potrebbero raggiungere obbiettivi importanti :

ZALGIRIS KAUNAS

Lo Zalgiris è stata sicuramente la grande sorpresa delle ultime due stagioni di Turkish Airlines EuroLeague raggiungendo i playoff in maniera incredibile lo scorso anno, vincendo le ultime 6 partite del girone e andando a sconfiggere in casa loro squadre molto ostiche come Atene, Maccabi Tel Aviv e Real Madrid, e addirittura raggiungendo il terzo posto alle final four di Belgrado due stagioni fa. Oltre ad avere un roster sempre ben costruito con un mix di gioventù ed esperienza e ad un pubblico che ad ogni partita è il sesto uomo in campo, la vera stella della squadra lituana è l’allenatore e idolo di un’intera nazione, Sarunas Jasikevicius, il vincitore di ben 4 euroleghe da giocatore è alla sua quinta stagione su questa panchina e nonostante le sirene d’oltreoceano è rimasto per condurre il proprio popolo sempre più in alto. La squadra di Jasikevicius, si presenta ai nastri di partenza di questa nuova stagione di Turkish Airlines EuroLeague senza parecchi uomini chiave delle passate stagioni, come Leo Westermann, Nate Wolters e Aaron White andati rispettivamente al Fenerbahce, al Maccabi e all’Olimpia Milano, ma su tutti si sentire la mancanza di Brandon Davies, accasatosi a Barcelona. La squadra lituana parte, come gli scorsi anni, un po’ indietro rispetto ad altre squadre per raggiungere i playoff, ma lo Zalgiris è una squadra mai doma che segue alla lettera le indicazioni e lo spirito del proprio condottiero che può tirar fuori dal cilindro un’altra stagione meravigliosa.

PRONOSTICO: PIAZZAMENTO PLAYOFF

 

STELLA ROSSA

La Stella Rossa di Belgrado torna a giocare la massima competizione europea, dopo aver disputato lo scorso anno l’Eurocup ed essere arrivata fino alla top 16. Alla guida c’è il riconfermato coach, Milan Tomic, al secondo anno sulla panchina della squadra serba, pronto a riconfermarsi dopo l’ottima stagione passata conclusasi con la vittoria del campionato, il quinto di fila. La dirigenza serba ha lavorato molto bene sul mercato puntando su giocatori d’esperienza con un passato ad alti livelli che possono dire ancora la loro in campo europeo, sono arrivati alla corte di Tomic giocatori come: Charles Jenkins (che ritorna per la terza volta alla Stella Rossa), l’ala ex Panathinaikos James Gist e il centro Ognjen Kuzmic, ma il vero leader di questo gruppo potrebbe essere la guardia ex Maccabi ed Efes, Derrick Brown che però è fermo da un anno ed è un’incognita il suo ritorno ad alti livelli. La squadra serba ricoprirà il ruolo di vera e propria outsider che venderà cara la pelle soprattutto in casa dove vincere sarà un’impresa ardua.

PRONOSTICO: FUORI DAI PLAYOFF

 

ASVEL LYON-VILLEURBANNE

La squadra francese si presenta al via di questa nuova stagione di EuroLeague, a dieci anni esatti dall’ultima apparizione in campo europeo, e grazie al titolo conquistato la stagione passata (il diciannovesimo della propria storia). Il roster è guidato dal coach montenegrino alla seconda stagione sulla panchina dei transalpini, Zvzedan Mitrovic, e vede presente molti giovani interessanti a cui è aggiunto l’unico membro di esperienza presente in squadra, ossia la guardia Antoine Diot. I campioni di Francia del presidente, ex stella NBA e San Antonio Spurs, Tony Parker hanno un roster decisamente inferiore rispetto ad altre squadre e non partono con grandi aspirazioni, ma lungo tutta la competizione punteranno a togliersi sicuramente qualche bella soddisfazione

PRONOSTICO: ULTIMO POSTO

 

ZENIT

Un’altra squadra che ritorna a giocare la Turkish Airlines EuroLeague, grazie ad una wild card, dopo un decennio d’assenza è lo Zenit di San Pietroburgo. La squadra russa, proviene da una stagione tutto sommato positiva nella quale ha raggiunto la top 16 di Eurocup, il roster è molto simile a quello delle passate stagioni ma una grossa novità, la presenza del centro trentaquattrenne messicano, Gustavo Ayon, ex tra le altre di Orlando Magic e Real Madrid. I russi sono allenati dall’esperto coach spagnolo, Joan Plaza, con un passato al Siviglia e al Real Madrid. Lo Zenit non parte come una favorita a giocare i playoff, ma l’esperienza e la classe di Ayon unita a quella dei veterani della squadra come Ponitka e Albicy porteranno i russi a disputare un torneo di tutto rispetto.

PRONOSTICO: APPENA FUORI I PLAYOFF

ALBA BERLINO

Parliamo di un altro ritorno, quello dell’ALBA Berlino che rigiocherà la massima competizione europea a distanza di 5 anni dall’ultima, e dopo aver perso in finale contro il Valencia la scorsa edizione dell’Eurocup. La squadra è allenata dallo spagnolo Aito Garcia che si ritrova tra le mani un gruppo che gioca insieme da parecchio tempo a cui sono stati aggiunti solamente 3 giocatori: Marcus Eriksson, Macai Mason e Tyler Cavanaugh, quest’ultimo proveniente dagli Utah Jazz. Le vere stelle di questa squadra però sono: l’ala statitutense ex Valencia Luke Sikma, il lituano Giedraitis e il play, ex Juve Caserta, Payton Siva. La squadra di Berlino potrebbe essere sicuramente una sorpresa che venderà cara la pelle, ma i playoff sembrano un obbiettivo troppo elevato da raggiungere

PRONOSTICO: PIAZZAMENTO TRA IL NONO E IL TREDICESIMO POSTO