TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE: In Francia Taylor vince la singolar tenzone contro James. ASVEL compie l’impresa

Un duello rusticano quello tra i due americani (credits photo: 20minutes.fr)

Alta tensione in Francia questa sera. Match teso sin dalla partenza e vittoria per i padroni di casa dell’ASVEL che per 67 a 66 compiono l’impresa e addomesticano un leonino CSKA privo di Hackett.

Primo tempo di fuoco tra le due squadre. Il CSKA prova a costruire il suo gioco ma il Villeurbanne non è assolutamente intenzionato a lasciare centimetri agli avversari. Sin dal primo quarto a guidare le schermaglie sono Mike James e Taylor Jordan. Nel secondo quarto la strategia dei francesi entra nella fase clou. Mettere in crisi i nervi dei campioni russi lavorando su ogni possesso avversario con una difesa molto fisica. Il piano partita così costruito dà i suoi frutti e il CSKA entra in un momento di intontimento per circa metà quarto. Hilliard il bersaglio principale. Guai però a dare per sconfitti i campioni russi che riportano la sfida in equilibrio proprio grazie al carisma e alle giocate di James (spettacolare nell’esecuzione di un jumper in avvitamento sotto strettissima marcatura).

Ripresa contraddistinta dall’attendismo per entrambi i club. Al terzo minuto dall’uscita degli spogliatoi parte il nuovo tentativo di strappo dell’ASVEL che produce il massimo vantaggio per i francesi (+9). Il CSKA trova la risposta e domina sul parquet con azioni di penetrazione con la stessa potenza e velocità dei famigerati bullet trains giapponesi (Voigtmann è il primo a partire dalla “stazione dei tre punti” con finta e schiacciata prepotente). Recuperato ancora lo svantaggio accumulato, il testa a testa ha dominato per tutti gli ultimi 10 minuti. Non sembrano mancare le energie e si arriva al culmine della sfida dopo tante azioni di pallacanestro estremamente fisica e al limite (talvolta oltre) il fischio arbitrale. Nell’ultimo minuto si compie la magia per i francesi. Neutralizzato James nel suo tentativo di addomesticare la gara, Taylor trova una conclusione dalla distanza che fa impazzire il pubblico e chiude la pratica.

Tanti gli highlights da questa combattuta sfida europea. Difficile però togliere a Taylor il titolo di MVP del match. Altra sconfitta per i campioni moscoviti che devono guardare al futuro e concentrarsi sulla sfida casalinga contro il Fenerbahçe per riprendere il gap che la distanziano da Milano e Barcellona. Sarebbe più che normale parlare di cali fisici in una regular season lunghissima. Il CSKA questa sera non sembra però aver mostrato carenze in tal senso. Per il Villeurbanne invece viaggio balcanico contro la Stella Rossa per mantenere vivo l’entusiasmo di questa serata.