TURKISH AIRLINES EUROCUP: PRONOSTICI RISPETTATI; VITTORIE PER REAL, MACCABI, KHIMKI ED EFES

Sono altre quattro le partite della serata di Turkish Airlines EuroLeague: il derby russo tra Zenit San Pietroburgo e Khimki, la trasferta in casa della Stella Rossa del Real Madrid, la partita di Atene tra Olimpiakos ed Efes ed infine la sfida tra Maccabi Tel Aviv ed Alba Berlino. Vediamo dunque i risultati.

ZENIT SAN PIETROBURGO VS KHIMKI 73-86

Il Khimki si porta a casa il derby russo battendo a domicilio lo Zenit San Pietroburgo grazie ai 39 punti combinati delle sue due stelle: Alexey Shved (19) e Devin Booker (20). I padroni di casa si affidano ad un Austin Holling caldissimo (25 pti alla sirena), ma il resto della squadra non supporta a dovere l’americano, unico dei suoi in doppia cifra. Il Khimki, dopo un primo quarto concluso in parità da lo strappo vincente nel secondo, per poi amministrare con personalità i restanti 20 minuti e rispedendo al mittente ogni tentativo di rimonta dello Zenit. 5 vittoria per i capitolini che restano dunque in piena zona playoff, mentre per i biancoazzurri rimangono nelle zone meno nobili della classifica, fermi a quota 2 vittorie e 5 sconfitte.

 

STELLA ROSSA BELGRADO VS REAL MADRID 60-75Vittoria non senza sofferenza per il Real, tra le grandi favorite per successo finale, che sbanca Belgrado e piega le resistenze di un ottima Stella Rossa grazie ad un grande ultimo quarto. Dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato, con il Real avanti per larghi tratti del match ma incapace di dare la zampata; i serbi, guidati da Lorenzo Brown (14 pti) e Billy Brown (17 pti), rimonta o fino a presentarsi in vantaggio all’alba dell’ultimo periodo, in cui però crollano sotto i colpi dei ragazzi di Pablo Laso, con Sergio Llull (16 pti) sugli scudi. Per il Real è la quarta vittoria stagionale che vale il settimo posto provvisorio, mentre i balcanici rimangono fermi a 2.

 

OLIMPIAKOS VS ANADOLU EFES 67-86

Al Pireo l’Efes regola l’Olimpiakos senza troppe sofferenze. Se il primo quarto ci regala un match equilibrato, nel secondo  arriva lo strappo dei turchi che, guidati dai 24 pti di Shane Larkin e dai 27 di Micic, si portano ad un decisamente rassicurante +21 all’intervallo lungo. Il terzo periodo vede un moto di orgoglio dei padroni di casa che rimontano fino al -9 guidati da Brandon Paul, ma nell’ultimo quarto gli ospiti spengono ogni velleità di impresa e portano a casa il quinto stagionale, successo che vale il quinto posto in classifica. Al contrario, solo 2 vittorie finora per i greci, che vedono la zona playoff, al momento piuttosto distante.

 

MACCABI TEL AVIV VS ALBA BERLINO 104-78

L’Alba Berlino sprofonda in Israele, con il Maccabi Tel Aviv che da spettacolo con una prestazione offensiva devastante: quattro giocatori in doppia cifra (tra cui spiccano i 19 pti di John Dibartolomeo) e quota 100 pti superata. I tedeschi reggono un quarto, prima di crollare a cavallo dell’intervallo lungo con un parziale tra secondo e terzo quarto di -26 che trasforma l’ultimo periodo in semplice garbage time. Per il Maccabi vittoria numero 5 che significa quarto posto, mentre i teutonica sprofondando all’ultimo posto solitario, con 6 sconfitte raccolte e fronte di un unica vittoria.