fbpx

Top16 Gruppo F, week 7: Barcellona e Olympiacos corsare,Fenerbahce si impone nel “derby” di Istanbul

Andiamo a fare il punto su questa 7° Giornata di Top 16. Partiamo dal Barcellona che tiene la vetta della classifica grazie all’affermazione sul campo del Maccabi Tel Aviv (77-82).Iberici che conquistano il “gap” decisivo nel 3° quarto di gioco guidati dal solito Navarro (14 punti a referto) e che resistono fino alla sirena finale ai tentativi di rimonta dei gialloblù. Nella compagine catalana ottima la performance di Jasikevicius, in uscita dalla panchina (14 punti e 3 assist),menre la palma di Mvp va ancora una volta al centro croato Tomic che con 18 punti,6 rimbalzi e un complessivo 20 di valutazione risulta essere il valore aggiunto del team di Pascual. Negli israeliani in partita fino a metà gara,gran gara di Hickman (19 punti) e James (16 punti) e di Ohayon in versione assist-man,con i gialloblù che pagano il computo a rimbalzo (23-39) e le basse percentuali al tiro rispetto agli avversari.

Risalgono la classifica i campioni in carica dell’Olympiacos che espugnano il parquet del Khimki Mosca (82-87) grazie ad una gran rimonta completata nell’ultima frazione di gioco.Mattatore della serata è Hines che infila 19 punti a referto con un 27 totale di valutazione a cui si aggiungono le ottime prestazioni di Spanoulis (19 punti e 7 assist) e di Papanikolaou, quasi perfetto al tiro (14 punti). Fattore decisivo nell’ultimo quarto risulta la guardia Sloukas (10 punti) che si prende responsabilità importanti e non le fallisce.Nei russi,in vantaggio per gran parte dell’incontro non sfigura Planinic, che gestisce con maestria la regia (17 punti e 13 assist) e i due pivot Loncar e Davis (19 e 20 punti a referto),mentre il gioco perimetrale stenta a decollare con Fridzon,Monya e Augustine tenuti sotto la doppia cifra.

Infine c’è da registrare la vittoria sofferta del Fenerbahce di Pianigiani contro la “cenerentola” del girone,ovvero il Besiktas Istanbul (78-72). L’aria del derby rende il compito più difficile del previsto ai gialloblù che ribaltono le sorti del match solo nell’ultimo quarto di gioco grazie a Bogdanovic e Savas. Con Bogdanovic, trascinatore del team di casa (25 punti e 3 assist),troviamo sugli scudi Andersen (13 punti e 7 rimbalzi) e il sopracitato Savas (12 punti) che mette a segno canestri pesanti.Nei bianconeri, Jerrells non delude le aspettative (14 punti e 7 rimbalzi),mentre Markota fa male nel pitturato (15 punti e 5 rimbalzi) ma Christopher non è in giornata e chiude con soli 9 punti.

BasketItaly.it-Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *