fbpx

Super terzo periodo del Panathinaikos, il Bayern di Flaccadori e Grant cede all’Audi Dome

Nel round 10 di Turkish Airlines EuroLeague, il Panathinaikos Atene sbanca l’Audi Dome a Monaco di Baviera battendo il Bayern di Diego Flaccadori e Sasha Grant per 75-87.

Match deciso dal super break di 0-20 dei Greens – che manda ben sei giocatori in doppia cifra – nel terzo periodo (dal 39-38 al 21′ al 39-58 al 28′).

3’39” di gioco per Diego Flaccadori (0/2 al tiro, 1 persa, 1 fallo commesso) mentre per Sasha Grant l’ultimo minuto del match a timbrare la presenza in EuroLeague.

Dopo un inizio di marca tutto bavarese con Greg Monroe (11 punti personali nel primo periodo) a colpire da sotto canestro e le triple di Maodo Lo a dare il massimo vantaggio di +9 sul 19-10 dopo 6’30” (primo quarto chiusosi 24-16 a favore del Bayern), il Pana con i suoi effettivi decide di cambiare marcia al match con la difesa di Tyrese Rice, i punti segnati da Jimmer Fredette, ma i tedeschi restano davanti grazie a Danilo Barthel e grande attenzione sugli esterni, 33-29 dopo 16’21” di gioco e time-out di coach Vovoras. Coach Radonjc decide di mandare sul parquet Diego Flaccadori: il Flacca però sbaglia due tiri consecutivi (un jumper costruito da centro area e una penetrazione a canestro) e perde un pallone; viene messo in posizione di play e nell’ultimo minuto di primo tempo viene mandato in marcatura su Nick Calathes (commette un fallo su una sua entrata al ferro), ma nonostante la buona volontà del giocatore italiano che però pecca nelle statistiche, il Bayern soccombe all’intervallo con Jimmer Fredette che porta avanti la squadra ateniese sul 35-36 all’intervallo.
Secondo tempo e i bavaresi si portano sul 39-38 dopo 21’13”, ma da lì il Pana scappa con un break incredibile di 0-20 con il Bayern che sbaglia tutto e non segna per oltre 6′, 39-58 grazie a Mitoglou, le triple di Deshaun Thomas e Calathes. Lucic e Zipser limano il ritardo tedesco per il 48-60 al 29′. Terzo quarto che termina sul 53-65 a favore dei verdi di Atene. Ultimo periodo e Paul Zipser cerca di caricarsi i compagni bavaresi, ma tre triple consecutive dei Greens rischiano di chiudere la gara, quelle di Tyrese Rice, Nick Calathes e Kostantinos Mitoglou, è 65-80 a 4’20” dalla fine.  Gli attacchi tedeschi si infrangono sul ferro, e un’altra bomba, quella di Ioannis Papapetrou per il 66-83 a 2’30” è una sentenza. E’ garbage time con a 1’03” dalla fine l’ingresso in campo del sardo Sasha Grant a timbrare la presenza. Finisce 75-87 con gli oltre 500 tifosi del Panathinaikos a festeggiare la vittoria.