Siena si arrende al Barca, prima sconfitta nelle Top 16

Nell’ostica trasferta di Barcelona arriva la prima sconfitta per la Montepaschi Siena nelle top 16 di Eurolega per 85-66 . Sconfitta netta per la formazione senese, che viene agganciata in vetta dalla squadra catalana in attesa del match casalingo di domani sera del Caja Laboral contro il Khimhi Mosca. Sconfitta, inoltre, abbastanza preventivabile vista la forza della compagine catalana, ed il complicato momento per la squadra senese condizionata da infortuni (out Ress ed Ortner) ed acciacchi dei propri giocatori.

Siena, che ha provato a rimanere in partita fino a metà del secondo quarto (26-20), ma poi è stata travolta dalle ampie rotazioni e dal talento degli uomini di coach Xavi Pascual, che prima di rientrare nello spogliatoio per l’intervallo lungo hanno piazzato il definitivo allungo con un break di 17-5 (43-25). Il parziale di Rasebeda (grande protagonista della prima parte della partita) e compagni ha spezzato la partita in favore dei blau-grana. Uomo partita è stata il pivot croato Ante Tomic con una prestazione da 20 punti (9/12 da due) 5 rimbalzi e 5 assist , che ha messo in risalto i problemi della squadra biancoverde nel pitturato. Da sottolineare tra i padroni di casa anche la gara del giovane Rasebeda infallibile al tiro (14 punti 4/4 da due e 2/2 da tre) , mentre l’ex regista della Fortitudo Bologna Huertas(10 punti e 5 assist) è stato molto efficace in cabina di regia, in particolar modo nel primo quarto, quando ha consentito insieme allo stesso Tomic di prendere subito la gara in mano alla sua squadra. Per Siena, oltre le difficoltà nel pitturato (33 a 26 i rimbalzi totali per il Barca), non ci sono state le solite ottime percentuali nel tiro dalla lunga distanza dove i senesi hanno tirato con il 28% (6/21) rispetto al 50 % abbondante degli spagnoli (7/13).

 

Il primo canestro della partita è di Ben Eze in schiacciata, ma poi il Barca con cinque punti in fila di Huertas mette subito prepotentemente la propria targa avanti (7-2 al 2’). I catalani sull’asse Huertas-Tomic volano sul +8 al 7’ (15-7); coach Banchi chiama un minuto di sospensione, ed all’uscita dal time con un 0-5 di parziale i toscani tornano sul -3 (15-12 al 8’), ma i padroni di casa a fine della prima frazione di gioco tornano sul +7 (20-13 al 10’). Il secondo quarto inizia nel segno del pivot australiano Jawai che piazza quattro punti in fila, ed i catalani trovano il primo vantaggio in doppia cifra della gara (24-13 al 11’). La Montepaschi prova a reagire con una tripla di Rasic e con quattro punti in fila ritorna sul -6 (26-20 al 14’). Per i catalani si scatena Rasebeda , e la squadra iberica prende il largo sul +16 (41-25 al 17’). Si arriva all’’intervallo con la formazione catalana avanti di ben 19 lunghezze 48-29. Al rientro dagli spogliatoi la situazione non migliore, e C.J. Wallace con il suo primo canestro della partita da tre punti porta i suoi sul +22 (59-37 al 25’). Il terzo quarto scivola avanti senza particolari sussulti con il Barca che filtra sempre con le venti lunghezze di vantaggio sulla compagine italiana (68-47 al 30’). Nella prima parte dell’ultima frazione si segna poco, e ci sono molti errori, segno che le due squadre danno già per acquisito il risultato del match (76-56 al 35’). La gara si chiude con la larga vittoria catalana per 85-66.

Barcelona-Montepaschi Siena 85-66 (20-13, 48-29, 68-47)

Barcelona: Tomic 20, Jawai 11, C.J. Wallace 5, Jasikevicius 8, Mickeal 8, Lorbek 5, Huertas 10, Rasebeda 14, Ingles 2

Siena: Brown 19, Eze 12, Rasic 6, Kangur 4, Sanikidze 2, Hackett 14, Moss 5, Jannin 4

Mvp: Ante Tomic

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *