fbpx

Reggio Emilia, l’euforia di coach Menetti: “La serata più bella, siamo diventati una grande squadra”

Massimiliano Menetti Reggio EmiliaTanto spumante, qualche gavettone e molta soddisfazione. Così si presentano in sala stampa giocatori e staff della Pallacanestro Reggiana, pochi minuti dopo aver alzato al cielo l’EuroChallenge.

Coach Massimiliano Menetti, visibilmente emozionato, trova le parole per esprimere il grande traguardo raggiunto dalla sua squadra: «Questa magia è iniziata due anni fa quando ci siamo salvati per un soffio. Passo dopo passo siamo diventati una grandissima squadra e assieme a noi è cresciuto tantissimo anche il pubblico. Questo gruppo è migliorato nella mentalità settimana dopo settimana, abbiamo capito che avremmo potuto alzare al cielo il trofeo dopo il match delle Last 16. Voglio ringraziare la Pallacanestro Reggiana perché ha creduto nell’importanza di questa coppa. Oggi coroniamo il nostro sogno: è il più bel giorno nella storia di questa società. Siamo felici, è incredibile, siamo qui con campioni del calibro di Kaukenas e stiamo celebrando un successo d’importanza continentale».

Andrea Cinciarini è stato eletto MVP delle Final Four: “È un titolo per questi miei due anni a Reggio Emilia, ho lavorato molto e questi sono i risultati. Questa coppa rimarrà nella storia, è il primo titolo per la Reggiana, sono fiero di far parte di questo gruppo. Negli ultimi tre mesi siamo diventati un team vero, ognuno si sacrifica per l’altro, sa cosa deve fare in campo e avevamo tutti lo stesso obiettivo, quello della vittoria di squadra. Abbiamo preso consapevolezza che siamo una grande squadra, con una forte difesa e tanto talento in attacco. Festeggeremo, poi daremo tutto nelle partite di campionato“.

Rimantas Kaukenas ha messo in campo l’esperienza al servizio del gruppo: «Una volta mi hanno chiesto come mi sentissi a giocare a Reggio ma ora posso onestamente dire che dopo 4 mesi qui ho compiuto la scelta giusta, sono orgoglioso di ogni membro del mio team e delo staff. C’è stato lo spirito giusto per vincere una partita dopo l’altra migliorandoci settimana dopo settimana. Eravamo una squadra piccola ma con i giusti presupposti siamo migliorati e lo faremo ancora. Può non sembrare ma questo trofeo è importante, ci darà una mano a competere anche in futuro».

Grande soddisfazione anche per il ds Alessandro Frosini: “Un successo straordinario, abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Tante società sono partite da un trofeo per poi diventare grandi. Tutti hanno dato il loro apporto in questa EuroChallenge, stasera ne è stata la dimostrazione; abbiamo avuto un Filloy come io mi aspettavo dall’inizio dell’anno, nel momento più importante è venuto fuori, questo mi fa immenso piacere per lui, così come Brunner ha dimostrato quanto vale. Ora ci godiamo questo momento, una vittoria come questa ci dà tanto entusiasmo e slancio, il prossimo obiettivo è entrare ai playoff, sappiamo di dover affrontare tre importanti partite di campionato nelle prossime settimane“.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *