fbpx

EuroLeague: Un pessimo Fenerbahçe cade a Belgrado, Datome non pervenuto

Gigi Datome Fenerbahçe
Gigi Datome (Fenerbahçe) – Credit: BasketATodoRitmo per Basket Italy

Il Fenerbahçe di Gigi Datome ha iniziato la Turkish Airlines Euroleague 2019-20 nel peggiore dei modi. Dopo la debacle della scorsa settimana a Madrid, la compagine allenata da Zeljko Obradovic ha subito un’ulteriore involuzioni in ogni aspetto del proprio gioco, ed è stata sconfitta per 68-56 dalla Stella Rossa Belgrado.

Dopo un primo quarto equilibrato (15-16), i padroni di casa hanno iniziato a crederci nel secondo parziale, mettendo in mostra un bel gioco di squadra, con tre uomini in doppia cifra e il contributo di praticamente tutti gli uomini del roster. All’intervallo il risultato è stato fissato sul 35-30. I serbi hanno aumentato ulteriormente il proprio vantaggio nel corso del terzo quarto (51-43) per dare il colpo di grazia finale negli ultimi dieci minuti di gioco, davanti a un Fenerbahçe irriconoscibile e incapace di reagire.

Lorenzo Brown (13 punti, 6 assist, 3 rimbalzi) è stato il migliore dei suoi, mentre per i turchi si è salvato il solo Nando De Colo, con 19 punti, 4 assist e 3 rimbalzi. Per il resto notte fonda… Si è rivisto in campo Jan Vesely dopo mesi di assenza per infortunio, ma il centro ceco, evidentemente fuori forma, non è andato oltre i 6 punti e 2 rimbalzi. Obradovic ha provato a cambiare le rotazioni e giostrare i suoi uomini, ma senza trovare la combinazione vincente per riuscire a rimettersi in partita.

Gigi Datome, anche lui ben lontano dalla forma migliore, ha tirato solo una volta a canestro in 15 minuti in campo, sbagliando la tripla. Al suo attivo solo due rimbalzi. A proposito di rimbalzi, il Fenerbahçe ha nettamente perso la battaglia contro la Stella Rossa in quest’aspetto (40-30 per i serbi), per non parlare delle pessime percentuali di tiro messe assieme dalla compagine turca: 10/29 da due (34.5%) e 9/29 da tre (31%): stesso numero di tentativi dalla lunga distanza che da due punti, con la stessa poca convinzione.

Se perdere a Madrid ci può assolutamente stare, farlo a Belgrado e per più di dieci punti è un risultato alla vigilia impensabile per una squadra come il Fenerbahçe. Una sconfitta che difficilmente passerà inosservata e che rappresenta una sorpresa per tutta l’Eurolega.