Milano stecca la prima di Euroleague deludendo ancora dall’arco

Fonte: Euroleague

Debutto amaro per l’Olimpia Milano che cade sul campo del Bayern Monaco 78-64 senza dare mai la sensazione di poterla ribaltare.

Ancora una volta delude la prestazione dall’arco dei biancorossi, tanti tiri aperti ma troppo pochi a bersaglio  e il 4/22 non è un dato accettabile per vincere in trasferta in Europa, neanche con l’assenza di Vlado Micov. Pesano in quest’ottica i 4 tiri (aperti) e sbagliati da Moraschini che con tanti minuti a disposizione non riesce ad incidere nella gara, ma è anche comprensibile alla prima partita di Euroleague (esclusa una rapida apparizione in maglia Virtus).

Milano che dipende dai “vecchietti” Rodriguez e Scola, con l’argentino autore di 17 punti e 6 rimbalzi, rilegando White in panchina (deludente anche oggi, impalpabile). La difesa milanese, che dovrebbe essere il marchio di fabbrica di Messina, invece non incide salvo una fiammata nel quarto periodo quando Milano torna a -3 (con tripla del pareggio sbagliata) a suon di recuperi. Cantiere aperto ora più che mai.

Il Bayern si mostra solidissimo su entrambi i lati del campo, Monroe legge benissimo il gioco, Lucic e Djedovic puniscono ripetutamente e Milano non trova mai lo spunto necessario per ribaltare la situazione.

La stagione è solo all’inizio ma è chiaro che il processo di costruzione di Ettore Messina richiederà tempo